MotoGP Jerez, Jorge Lorenzo: “Voglio essere il primo pilota Ducati”

Jorge Lorenzo
Jorge Lorenzo (©Getty Images)

Jorge Lorenzo non ha cominciato male la prima giornata di Prove Libere a Jerez. Nella FP1 bagnata nono posto, mentre nella FP2 ha ottenuto un buon quarto tempo. Segnali positivi, anche se bisognerà poi vedere domani la qualifica e domenica la gara.

Sicuramente il maiorichino sulla sua Ducati non è ancora completamente a posto. Il feeling non è quello ideale e in parte ci sta, considerando i nove anni su una moto diversa come la Yamaha. Però è importante fare dei passi avanti e sembra che team e pilota ne stiano compiendo qualcuno. La sensazione è questa almeno.

I microfoni di Sky Sport hanno raggiunto Lorenzo al termine della giornata e questa è stata la sua analisi odierna: “Già ad Austin abbiamo visto una progressione importante. Sono stato sesto in qualifica e ho chiuso a tre secondi da Dovizioso, che ha cinque anni di esperienza qui e conosce alla perfezione la moto. Non era male. Questo circuito mi piace, anche se non è il migliore per Ducati”.

Jorge sembra molto positivo, seppur consapevole della mole di lavoro enorme che lo attende ancora: “Il miglioramento è comunque evidente e oggi siamo tutti abbastanza contenti di questa progressione. Siamo fiduciosi sul feeling con la moto finalmente. Una combinazione di piccoli miglioramenti. Difficile parlare del passo gara, però la moto è questa e dobbiamo fare una grande corsa e provare a finire come primo pilota Ducati”.