Jerez, Meregalli: “Vinales e Rossi in modalità combattimento”

Massimo Meregalli (©Getty Images)

A due settimane dal GP di Austin e all’indomani del test Michelin a Le Mans, Movistar Yamaha arriva a Jerez nei panni di leader del Mondiale. Valentino Rossi primo, Maverick Vinales secondo a -6, un tracciato storicamente favorevole alla casa di Iwata. Le premesse per fare bene ci sono, l’atmosfera sarà bollente, sarà un week-end di emozioni e spettacolo per la MotoGP.

Qui l’anno scorso ha trionfato Valentino Rossi, ma Maverick Vinales arriverà più determinato che mai per cancellare subito la caduta texana. “Dopo il deludente risultato di Austin sono felice di non aver riportato lesioni. Abbiamo anche dimostrato che abbiamo il potenziale per lottare per la vittoria in ogni gara e questo mi motiva per arrivare a Jerez ancora più forte di quanto non fossi all’ultimo GP”.

Sei punti separano il pilota spagnolo dal compagno di squadra, sei punti da colmare subito con una vittoria. “Jerez è una buona pista per la Yamaha, sono sempre stati molto veloce lì. Quindi so che posso essere forte e veloce a Jerez. Lo ero anche ad Austin, come lo sono stato su tutti i circuiti durante l’inizio della stagione – ha aggiunto Maverick Vinales -. Dovremo essere concentrati, trovare un buon set-up per la moto e spingere fino alla fine della gara. Sono più motivato per il prossimo GP”.

Il team manager Massimo Meregalli è fiducioso dei propri mezzi e cavalca il vento favorevole dei pronostici. “Arriviamo qui in buone condizioni e con una mentalità fiduciosa. Soprattutto dopo la prestazione che abbiamo avuto nei turni precedenti. Questa è stata una buona pista per noi in passato e rende il prossimo weekend ancor più emozionante. Ci siamo assicurati due vittorie consecutive sul circuito di Jerez nel corso degli ultimi due anni, Con Maverick e Vale in modalità combattimento, come lo sono stati finora in questa stagione, le nostre aspettative sono alte. Siamo davvero lieti di iniziare il fine settimana”.