Formula 1, Fernando Alonso conquista già l’America

Strada dedicata a Fernando Alonso (Instagram)

Fernando Alonso è uno dei piloti più chiacchierati del momento, dopotutto la sua carriera parla chiaro. Cresciuto nella piccola Minardi, nel 2003 passa alla Renault tra le sapienti mani di Flavio Briatore, che qualche annetto prima aveva portato al vertice un altro campione, Michael Schumacher. Lo spagnolo in breve tempo conquista la Formula 1 a suon di record. Al primo anno con i francesi diventa il più giovane pilota di sempre ad aver fatto una pole a 21 anni e 237 giorni (attualmente di Vettel che l’ha fatta sua a 21 anni e 72 giorni).

Il 2003 però è anche l’anno in cui arriva la prima vittoria in Formula 1, in Ungheria e anche in questo caso è il più giovane di sempre a 22 anni e 26 giorni (record scippatogli prima da Vettel nel 2008 e poi da Verstappen nel 2016 che ha vinto a 18 anni e 228 giorni).

L’anno della consacrazione però per Fernando Alonso è il 2005 dove, sfruttando massicci cambiamenti nel regolamento, spezza l’egemonia Schumacher-Ferrari e vince il titolo mondiale a 24 anni e 59 giorni, strappando il record a Fittipaldi che lo deteneva da 33 anni (record poi superato nel 2008 da Hamilton che conquista il mondiale a 23 anni e 300 giorni e poi da Vettel, che nel 2010 lo conquista a 23 anni e 134 giorni).

Alonso ha voglia di divertirsi

Fernando Alonso nel 2006, con qualche fatica in più, bissa il successo dell’anno precedente e qui si chiude la favola dello spagnolo. L’anno successivo, infatti, arriva per lui l’approdo in McLaren e il burrascoso rapporto con il debuttante Lewis Hamilton e il divorzio a fine anno con conseguente ritorno alla Renault. Il biennio successivo vede un Fernando Alonso fare cose straordinarie con una macchina nettamente inferiore al passato.

Arriva finalmente il tanto agognato matrimonio con Ferrari nel 2010, sembra il preludio di nuove vittorie, invece, dopo 5 stagioni di alti e bassi, titoli mancati e accuse gratuite arriva il divorzio. Fernando Alonso passa alla McLaren e contemporaneamente arriva anche l’annuncio dell’accordo tra gli inglesi e la Honda per la fornitura dei motori.

Nel paddock si sogna già di rivedere la McLaren-Honda invincibile di Senna e Prost, ma la realtà è davvero più dura dei sogni e per Alonso arrivano solo problemi sino alla clamorosa decisione presa in questi giorni di stoppare la sua avventura in Formula 1 per dedicarsi alla IndyCar a Indianapolis.

Proprio domani Fernando Alonso comincerà a muovere i primi passi nella categoria sull’ovale di Indianapolis. Gli occhi del mondo sono in queste ore puntati su di lui e lo spagnolo si sta divertendo molto come è dimostrato anche dai tanti messaggi presenti sui suoi profili social. Tra le tante cose ha postato su Instagram l’insegna di una strada con il suo nome e il logo Indy 500.

Fernando Alonso nei giorni scorsi sempre tramite i suoi profili social ha fatto sapere che prossimamente regalerà altre sorprese ai propri fan. Visti gli scarsissimi risultati che stanno arrivando in McLaren, chissà che non possa arrivare la clamorosa decisione di lasciare la Formula 1.

Antonio Russo

???

Un post condiviso da Fernando Alonso (@fernandoalo_oficial) in data: