Sochi, il dito medio di Vettel a Massa

Sebastian Vettel (©Getty Images)

Ultimo giro infuocato a Sochi con Sebastian Vettel che fa il dito medio a Felipe Massa. Il tedesco della Ferrari era all’inseguimento di Valtteri Bottas, ma è stato rallentato dal brasiliano della Williams doppiato. La presenza o meno di Felipe non avrebbe cambiato le sorti del Gran Premio di Russia. Tant’è che nel finale Vettel ha stigmatizzato: “All’ultimo stavo dando tutto per prendere Bottas, Massa forse non ha capito cosa fare, ma non importa, forse non ce l’avrei fatta lo stesso”.

Ancora una volta Seb non riesce a contenere l’adrenalina del finale di gara. L’anno scorso era balzato all’attenzione per le sue parole al vetriolo nei confronti di Verstappen. Nel 2012, ai tempi della Red Bull, aveva rifilato un dito medio a Narain Karthikeyan dopo la collisione nel GP della Malesia. Adesso si ripete con Massa che ha commentato: “Non credo di aver fatto nulla di sbagliato, ho rallentato e mi sono spostato per far passare Bottas, poi è stato Vettel che non ha capito. Per me non è accaduto niente di strano. Non penso che abbia perso lì la sua gara”.

Intanto il dito medio ha fatto il giro del mondo, nonostante le spiegazioni offerte dal leader del campionato. “Felipe si è messo sulla sinistra ma io non ho capito che intendeva lasciarmi strada. Comunque non credo che avrei ripreso Bottas. Oggi è lui l’uomo del giorno e ha meritato di vincere”. E ancora: “Ero arrabbiato con il signor Massa. Avevo combattuto dieci giri per guadagnare ogni decimo di secondo, poi ho perso in un colpo solo dei secondi, si reagisce così solo emotivamente”.