Ultimatum Fernando Alonso: “Non aspetterò ancora molto”

Fernando Alonso (©Getty Images)

La situazione di Fernando Alonso diventa sempre più difficile da accettare. Alla sua terza stagione al volante della McLaren si attendeva un deciso passo avanti del team di Woking, ma la Honda è troppo indietro rispetto agli altri motori. Nella speranza di consolare il pilota spagnolo McLaren gli ha concesso di partecipare alla 500 Miglia di Indianapolis. ma basterà per fargli rinnovare il contratto?

Una decisione ufficiale verrà presa entro l’estate, Zak Brown ha volutamente ritardato i colloqui, consapevole che la macchina resta un grosso punto interrogativo. Sembra davvero complicato allestire una monoposto affidabile a breve termine. Il rischio è di perdere un campione del calibro di Alonso, che potrebbe optare per un’altra scuderia o per l’addio alla Formula 1.

“Forse sono alla fine della mia carriera in F1. Ho 35 anni, 16 passati in competizione e sicuramente ho meno anni a disposizione per correre di quelli fatti”, ha detto Fernando Alonso alla CNN spagnola. “Quanto sono disposto ad aspettare? Beh, non molto”. La voglia di tornare a vincere è troppo grande e questa potrebbe spingerlo verso altri team, qualora arrivasse un’offerta interessante. Per ora continua a parlare da pilota McLaren. “Vedremo quali possibilità abbiamo l’anno prossimo, migliorando la McLaren, le sue prospettive per il 2018”.

Fernando si sente al top della carriera in termini di guida. “Sono molto aperto a qualsiasi possibilità qualunque cosa accada. A questo punto della mia carriera vorrei essere felice, per me questo significa vincere e cercare di farlo il più presto possibile”. La strada verso la felicità per adesso si chiama 500 Miglia di Indianapolis. Sulle piste della F1, almeno per quest’anno, la felicità sarà messa da parte un’altra volta.

Luigi Ciamburro