Bridgestone, la gomma senza camera d’aria è realtà?

Bridgestone Air Free Concept (Twitter)

Siete pronti ad abbandonare i classici pneumatici con la camera d’aria? L’idea arriva direttamente dal Giappone, da Bridgestone, che in futuro (l’anno fissato è il 2019), vorrebbe introdurre una nuova generazione di ruote. Per ora il progetto “Air Free” verrà utilizzato solo sulle bici, ma non è escluso che tutto ciò, con i normali accorgimenti del caso, non possa essere trasportato anche sulle vetture in futuro. Una vera e propria tabella di marci non c’è, ma c’è un progetto serio che sta già rilasciando i suoi frutti.

Le nuove ruote Bridgestone dovrebbero essere composte da una particolare resina termoplastica, un materiale che sinora ha lasciato tutti sbalorditi per la sua capacità di resistere alle sollecitazioni. La novità, a quanto pare, dovrebbe avere anche la capacità di ricoprire, in parte il ruolo di ammortizzatore. La nuova ruota, inoltre, grazie al materiale così duttile di cui è composta è capace di adattarsi anche alla più minima imperfezione del manto stradale restituendo un’esperienza di guida stupenda.

Le nuove ruote ridurrebbero i consumi

Naturalmente l’assenza di camera d’aria potrebbe portare tanti vantaggi, anche e soprattutto in chiave sicurezza. Le nuove ruote, infatti, non dovrebbero più presentare quei fastidiosi problemi, che presentano le gomme che noi oggi conosciamo, come forature o altro. Naturalmente questo progetto non è ancora perfetto (altrimenti già sarebbe presente su strada).

I tecnici Bridgestone, infatti, stanno lavorando ad un metodo per non far incastrare detriti all’interno dei raggi delle nuove ruote e anche a un modo che permetta al peso di distribuirsi in maniera uniforme. I vantaggi di questa innovativa soluzione sarebbero abnormi. Per prima cosa ci sarebbe una sensibile riduzione delle emissioni di monossido di carbonio essendoci una diminuzione della resistenza causata, invece, dalle attuali ruote. Infine, la novità griffata Bridgestone sarebbe completamente ecologica. Insomma, le ruote liberate dall’aria, farebbero respirare anche un po’ le nostre tasche.

Antonio Russo