Valentino uomo leader. “Vinales e Marquez… ci sono anch’io”

Valentino Rossi ad Austin (©Getty Images)

E’ pur vero che siamo solo alla terza tappa del Motomondiale, ma Valentino Rossi in testa alla classifica non l’avrebbe immaginato quasi nessuno. Soprattutto dopo l’esito dei test invernali e i continui e ripetitivi primati di Maverick Vinales. Un bel ‘flash’ per Jorge Lorenzo che, dopo l’addio alla Yamaha, a stento riesce a rientrare nella top-10.

Sarà dura mantenere la leadership, ma Jerez è uno di quei circuiti che tutti conoscono alla perfezione. Il Dottore meglio di tutti dall’alto dei suoi 38 anni. Jerez è una pista dove ha vinto sei volte, l’ultima nella scorsa stagione. Ma cosa penserà il suo ex compagno di box Lorenzo? “Valentino primo è una sorpresa per tutti. E’ anche la dimostrazione che in MotoGP può vincere chi è più regolare. Gli dico bravo e di godersi questo momento, a 38 anni è un esempio per tutti i piloti”.

Il podio di Losail ha elargito fiducia e carica nel suo box, ma in Argentina sembra avvenuta la svolta tecnica. Fino a qualche settimana fa era sul punto di passare al telaio della moto 2016, poi le critiche all’anteriore Michelin con carcassa troppo morbida. Adesso i problemi di Valentino Rossi sembrano quasi svaniti nel nulla. L’alchimia dell’elettronica ha tirato fuori il coniglio dal cappello magico…

“Ho 23 punti più che nel 2016 ed è anche merito della bella atmosfera che si respira in squadra, del lavoro che facciamo, di una buona moto. E poi ad Austin non avevo mai fatto secondo e ci sono riuscito dopo una bella gara”. Ma guai ad adagiarsi sugli allori, perchè il cammino è lungo e tortuoso. Basta un errore per ritrovarsi subito alle spalle di Vinales e Marquez. “Anche se sono i favoriti, credo che adesso un’occhiata me la daranno”.

Come consigliato dal rivale Lorenzo ci sarà una settimana per godersi il primato. Ma occhi e mente sono rivolti alla prossima sfida. L’obiettivo è trovare la prima vittoria stagionale. “Tornare in testa al Mondiale dopo la complicata situazione 2015 è come una piccola rivincita, è come superare un brutto periodo, quindi sono felice – ha confessato Valentino Rossi -. Mi sento bene con la moto, stiamo lavorando bene e con una bella atmosfera al box”. Il favorito per il Mondiale resta sempre lui… “Vinales è ancora uno dei favoriti per vincere questa Coppa del Mondo”.

Luigi Ciamburro