Rossi pizzica Lorenzo: “Quest’anno bella atmosfera nel team”

Valentino Rossi (©Getty Images)

Valentino Rossi ha lasciato tutti a bocca aperta dopo il terzo podio consecutivo in tre gare disputate sin qui nella MotoGP 2017. Il Dottore grazie al 3° posto in Qatar e ai due 2° posto afferrati in Argentina e in America, complice la caduta ad Austin di Vinales, si è issato in testa alla classifica mondiale. Un risultato non da poco se la carta di identità urla che hai 38 anni. Ma il weekend texano è stato colorato anche dai successi, in Moto2 di Morbidelli e in Moto3 di Fenati.

Proprio Romano Fenati, nel 2016 era stato allontanato dalla squadra di Valentino Rossi, lo SKY Racing Team VR46 per divergenze con la squadra mai chiarite. Il Dottore però, ai colleghi di “La Gazzetta dello Sport” sembra tendere una mano al ragazzo: “Romano è stato grandissimo, sono molto contento per lui. A parte quello che è successo l’anno scorso, avevamo e abbiamo un buon rapporto. Mi è piaciuto molto come in gara ha messo in difficoltà Canet, che era superiore. Mi è piaciuto molto”.

Rossi è consapevole di aver allarmato Marquez e Vinales

Valentino Rossi ha anche parlato delle sue aspettative mondiali: “Diciamo pure che questa è una piccola rivincita. Ho 26 punti in più rispetto al 2016, frutto della bella atmosfera che si respira ora in squadra. Il mio primo obiettivo all’inizio di ogni stagione è vincere almeno una gara e quest’anno è lo stesso. Tra Marc e Maverick c’è una rivalità molto forte, però credo che anche se sono i favoriti ora daranno un’occhiata anche a me”.

Infine, il Dottore si è anche soffermato su quanto accaduto con Zarco in gara: “Se non mi fossi alzato saremmo finiti giù entrambi. Un conto è essere aggressivi, un altro entrare in ritardo. Anche in Qatar era entrato abbastanza aggressivo. Per me lui comunque resta un pilota molto forte”.

Antonio Russo