Robert Kubica: “Potrei tornare in F1”

Robert Kubica (©Robert Kubica – Klub Kibiców)

Per la gran felicità dei suoi tanti tifosi Robert Kubica potrebbe tornare in F1. Quando ovviamente resta ignoto, ma a confidare questa possibilità è stato lo stesso pilota di Cracovia parlando con la stampa polacca.

Come tutti sapranno, il 32enne era stato costretto a dire basta al Circus a causa dei postumi del grave incidente subito il 6 febbraio 2011 mentre stava affrontando il Rally Ronde di Andora. Superati diversi mesi di convalescenza era poi tornato alle competizioni su sterrato, prima nel WRC2 e in seguito nel WRC. Nel 2017 dopo una lunga riflessione e conscio di essere migliorato dal punto di vista della risposta fisica aveva deciso di iscriversi al campionato mondiale endurance con il team tedesco By Kolles, salvo ripensarci alla vigilia della stagione.La scorsa settimana, infine, la prova su una monoposto GP3 preparata dalla Trident sul tracciato di Franciacorta. Un’occasione per riassaporare le vecchie sensazioni, che non hanno fatto che riacutizzare il suo bisogno di adrenalina.

“Non sento di dovermi lamentare di nulla. Sono tranquillo e voglio soltanto guardare ad un nuovo percorso”. Ha rivelato al Sokolim Okiem. “Il risultato del test in Italia mi ha soddisfatto anche se ci sono ancora dei dettagli da migliorare a livello di preparazione. Per quanto concerne un mio rientro in F1 non ho mai affermato che sarebbe stato impossibile e neppure il contrario. Se succederà non lo so ancora. Tempo fa mi era stata data la chance di provare ma era troppo presto. Sarebbe stato fantastico, però non avrebbe portato a niente”. La lucida analisi del vincitore del GP del Canada 2008.

“Si dice che la pazienza venga sempre ricompensata, tuttavia il Circus è una cosa a parte. E’ uno sport estremo. Non credo che esista qualcuno che sia stato capace di riprendere dopo una quindicina d’anni. Schumacher si è ritirato a fine 2006 ed è passato alla Mercedes nel 2010. Per me si tratterebbe di un vero e proprio secondo debutto”. Ha concluso Robert Kubica.

Chiara Rainis