MotoGP, Marquez: “Rossi ha carattere, esperienza e velocità”

Marc Marquez (©Getty Images)

Marc Marquez aveva bisogno della prima vittoria stagionale ed è arrivata. Il campione in carica della MotoGP non ammette rivali sul circuito di Austin e colleziona 5 vittorie in 5 edizioni. Padrone incontrastato del COTA risale in classifica grazie alla caduta di Vinales e si riavvicina alle due Yamaha.

Basta poco per rimescolare le carte nella classe MotoGP. Adesso il fenomeno di Cervera è a -12 da Vinales, -18 da Rossi, a meno di due settimane da Jerez, dove è sempre salito sul podio. “Non ero ossessionato, ma sapevo che se non avessi vinto qui sarebbero stati guai. Non nego che dopo l’Argentina eravamo lontani dal vertice, ora siamo a 18 punti da Rossi, il campionato è è molto lungo”.

Il segreto del successo sulla pista texana? “Questa è una pista con tante curve a sinistra e a me piace. Non so perché, in effetti, ma nelle curve a sinistra vado più forte e mi piacciono di più. Poi ci sono tante staccate dove sono forte. Mi sento bene – ha sottolineato Marquez -. Ma non saprei cos’altro dire”.

Nessuno però avrebbe mai immaginato di vedere il Dottore leader di classifica dopo Austin, tra l’altro senza mai vincere nelle primi tre Gran Premi. “Ha carattere, esperienza, velocità, è un pilota molto completo, a 38 anni conduce il campionato dopo tre gare. E’ un avversario molto duro”, ha ammesso Marc Marquez. Il segreto del successo sta anche nella scelta della gomma anteriore. “Non volevo fare lo stesso errore che in Argentina e hanno scelto la mescola cinque minuti prima di lasciare la pista”.

La differenza tra Marquez e Pedrosa l’ha fatta soprattutto la gomma. E’ pur vero che la caduta di Maverick al secondo giro ha reso tutto più semplice. “Credo che ognuno va per conto proprio, tutti vogliono vincere. Finora non abbiamo visto alcuna mischia, tra nessuno dei tre – ha concluso il pilota HRC -. Ma penso che prima o poi arriverà”. E ne vedremo delle belle…