MotoGP Austin, Vinales: “Marquez sa che possiamo essere forti”

Maverick Vinales

Maverick Viñales attacca, Marc Marquez risponde. Il venerdì del GP di Austin sembra preannunciare una fibrillante sfida tra i due giovani spagnoli. Il pilota Yamaha ha siglato il miglior crono nella FP1, al pomeriggio si è dovuto accontentare del terzo crono con un gap di circa 4 decimi.

Per la prima volta in texas la YZR-M1 sembra essere all’altezza della situazione, segno che le gomme Michelin danno manforte alla casa di Iwata. “La Michelin ha più grip posteriore sicuramente, Yamaha può utilizzare meglio il vantaggio in accelerazione rispetto a prima”, ha sottolineato Vinales. “Ecco perché ora siamo più vicini rispetto agli anni precedenti. La Yamaha è una moto fantastica, qui funziona molto bene. La nostra moto è molto stabile, sono veramente forte nei settori 1 e 4”.

Il gap di 0,4 secondi può essere solo apparente e su un asfalto costellato di buche la M1 sembra reagire senza problemi. “A differenza di Marc non ho montato un nuovo pneumatico. Quindi mi sento ragionevolmente competitivo e sicuro. Tuttavia, nelle curve lente dobbiamo ancora trovare il tempo”, ha aggiunto l’ex pilota Suzuki. “Mi sento bene sui dossi, ma questo è capitato anche nel 2016 con la Suzuki. Sono contento, perché mi sento molto sicuro su questa moto”.

Inevitabilmente, Maverick e Marquez sono i favoriti per vincere questo GP di Austin. E Viñales non si nasconde: “Marc sa che possiamo essere forti qui. Stiamo mostrando un buon livello.