F1, Il GP di Germania tornerà rinnovato

Nico Rosberg, Gp Germania 2016 (©Getty Images)

Il calendario 2017 non la contempla, ma il target della Liberty Media resta riportare la Germania in F1. Come molti appassionati ricorderanno già nel 2015 la gara tedesca era saltata per il mancato accordo tra Bernie Ecclestone e gli organizzatori sul tema denaro. Ricomparsa l’anno successivo, era stata subito dopo messa al bando sempre per motivi legati alla finanza e all’impossibilità di sostenere le importanti spese richieste dall’allora Supremo.  Ora, però, come detto, il nuovo proprietario vorrebbe reinserirla nel Circus, ma con una variante. Niente più Nurburgring e Hockenheim.

“Lo scorso campionato un pilota di casa (Nico Rosberg) ha vinto con una macchina germanica (Mercedes) e questo è fondamentale dal punto di vista del mercato”. Ha affermato Chase Carey all’agenzia DPA. “Quindi certamente il suo ritorno e la possibilità di essere presenti sulla “piazza” rappresenta uno dei nostri obiettivi. Per cui stiamo cercando di capire come gestire al meglio la questione”.

“Al momento però non abbiamo ancora una risposta definitiva. C’è già stato un incontro con alcuni rappresentati e naturalmente abbiamo intavolato trattive con i due tracciati che finora hanno ospitato l’evento”. Ha proseguito il manager americano. “Tuttavia stiamo vagliando altre opzioni. Comunque è ancora troppo presto per fare comunicazioni concrete”.

In effetti l’elegante Baffone non ha nascosto di avere altre priorità. Ad esempio affiancare al GP del Texas una seconda venue a stelle e strisce.  “Il rapporto con il circuito di Austin è piuttosto stretto,  ma siamo altrettanto convinti che vi sia la chance di aggiungere una gara in una città destinazione. E penso in particolare a New York, Miami, Los Angeles o Las Vegas. Questi sono posti adatti a creare eventi da una settimana. Capaci di attrarre persone da tutto il mondo. LaF1 resterebbe il fulcro delle manifestazioni. E nel complesso si andrebbe a dare vita a qualcosa di più grandioso”.