Sesso con una Suzuki. L’imputato: “Sono innocente”

Kevin Chapman è accusato di aver messo in mostra i genitali e di aver tentato atti sessuali con una Suzuki di colore blu. A quanto pare sarebbe stato rifiutato dalla moto e l’avrebbe presa a calci e pugni. L’episodio vede protagonista un 33enne di Canterbury, nella contea inglese del Kent.

Ma il signor Kevin Chapman, in trattamento psichiatrico, avrebbe negato l’evidenza. Come riporta il Daily Mail quel giorno era sotto l’effetto di alcolici e si sarebbe difeso dicendo di aver avuto una lite con dei senzatetto che lo avrebbero spinto contro la Suzuki ferma in strada. Pare sia affetto da meccanofilia, una perversione sessuale piuttosto rara verso biciclette, veicoli e velivoli.

Si è dichiarato non colpevole di atti osceni e aver causato danni alla due ruote, ma ora dovrà comparire in tribunale il prosismo 13 giugno. Qualche mese fa ha affrontato un altro processo per aver mandato messaggi osceni e minatori. Nel Regno Unito la meccanofilia è un reato perseguibile dalla legge.