Sebastian Vettel: “Ferrari fantastica”

Sebastian Vettel (©Getty Images)

Sabato sera la vittoria sembrava fuori dalla portata della Ferrari ed invece per la seconda volta nella stagione, in Bahrain Sebastian Vettel ha tagliato per primo il traguardo al termine di 56 giri ricchi di emozioni e sorpassi.

“È stata una grande prova di squadra. Già dalla partenza sentivo che potevamo dire la nostra in questa gara. E infatti alla prima curva ho ritardato la frenata e ho infilato Hamilton”. Ha dichiarato sul podio dopo aver cantato a squarciagola il nostro inno. “Nelle fasi iniziali ho sofferto alle spalle di Bottas e dunque mi sono giocato la carta dell’undercut. Non appena terminata la sosta è uscita la safety car per l’incidente di Stroll e Sainz. A quel punto ho pensato al peggio. Ed invece sono stato in grado di gestire il vantaggio anche se sul finale Hamilton ha tenuto un passo incredibile con le soft. Nel giro d’onore con i fuochi d’artificio ho sentito davvero di amare questo lavoro. La macchina è stata fantastica da guidare”.

In evidente stato di euforia anche il boss Maurizio Arrivabene che ai microfoni della RAI ha scherzato: “Ho appena telefonato al Presidente Sergio Marchionne per fagli gli auguri di buona Pasqua! Il campionato è lungo, però noi non molleremo. Oggi il team, sia qui a Sakhir, sia a Maranello ha dimostrato determinazione, coraggio e follia”.

Grande felicità pure per l’ingegnere di pista del tedesco Andrea Adami. “La SF70-H si è dimostrata competitiva sin da venerdì. Purtroppo poi in qualifica le Mercedes sono state più veloci. Ad ogni modo è stata una lotta avvincente. Non appena visto un varco per passare al comando abbiamo saputo approfittarne. Il pacchetto è ottimo, quindi l’obiettivo resta il titolo. Da qui in avanti sarà fondamentale lo sviluppo”.

Di tutt’altro umore Kimi Raikkonen. Nero alla bandiera a scacchi per l’ennesima corsa in salita, complice in questo caso un problema elettrico. “Non so se con una strategia diversa avrei potuto fare meglio. Di certo sono deluso del quarto posto e della performance”. Ha confidato laconico prima di scappare via dal ring.

Chiara Rainis