MotoGP, Vinales può già sfilare un record a Rossi

Valentino Rossi e Maverick Vinales (©Getty Images)

La Yamaha ha cominciato subito col botto il mondiale MotoGP 2017. La casa giapponese, infatti, ha sinora firmato in Qatar un primo e un terzo posto e in Argentina una stratosferica doppietta. Maverick Vinales sinora ha soddisfatto le attese della vigilia piazzando due vittorie nei primi due Gran Premi della stagione. Valentino Rossi, invece, nonostante i tantissimi problemi è riuscito comunque ad arrivare in ambedue le gare a podio.

Valentino Rossi è praticamente un pezzo di storia della Yamaha, con il marchio giapponese, infatti, ha conquistato ben 55 vittorie, risultando il pilota di maggiore successo nella storia del team di Iwata. Al secondo posto di questa speciale classifica si piazza Jorge Lorenzo con 44. In tutto Yamaha ha portato a casa 104 vittorie in MotoGP. Contando anche le altre categorie però la squadra giapponese è attualmente a 499 successi.

Rossi potrebbe avere ancora più motivazioni per vincere

Durante il prossimo Gran Premio quindi Maverick Vinales potrebbe incredibilmente soffiare a Valentino Rossi lo storico traguardo della 500a vittoria della storia Yamaha. Il Dottore aveva cominciato la sua carriera in MotoGP con quella che in quel momento era la migliore moto del lotto, la Honda. Nel 2004 però passò nel team di Iwata per dimostrare agli scettici che era lui a fare la differenza e non la moto.

Con la Yamaha Valentino Rossi ha praticamente scritto la storia di questo sport conquistando ben 4 titoli mondiali. Il rapporto tra il Dottore e il marchio giapponese si è interrotto nel 2011 e 2012 a causa della deludente parentesi in Ducati. Il 46 dopo il ritorno in Yamaha non si è mai più laureato campione, ma ha conquistato diversi podi e vittorie e negli ultimi 3 anni è stato 3 volte vice-campione del mondo risultando spesso più veloce del compagno di squadra Jorge Lorenzo.

In questa stagione, invece, almeno per ora, sembra davvero imbattibile il nuovo compagno di team, Maverick Vinales, che sinora è stato sempre nettamente più veloce di Valentino Rossi. Il Dottore però potrebbe incredibilmente trovare le giuste motivazioni per battere finalmente lo spagnolo. Conoscendolo, uno come lui, ci tiene a scrivere ancora una volta il suo nome nella storia della Yamaha.

Antonio Russo