Valentino Rossi: “Domenica tante cadute per l’anteriore, Michelin complicata”

Valentino Rossi (©Getty Images)

Valentino Rossi, a discapito dei tanti problemi di inizio stagione si è ritrovato incredibilmente dopo due gare al secondo posto nel mondiale. Il Dottore ha messo in scena due weekend fotocopia in cui è andato malissimo al venerdì e al sabato e ha tirato fuori il meglio solo la domenica in gara. In Qatar è arrivato un buon terzo posto a discapito del più quotato Marc Marquez, mentre in Argentina, dopo una lotta sino all’ultima curva con il britannico Cal Crutchlow è arrivato un importantissimo secondo posto.

Valentino Rossi però nell’ultimo weekend è stato indirettamente al centro di una polemica legata ai pneumatici. Il Dottore, infatti, si era lamentato dell’anteriore Michelin un po’ troppo morbido. Stessa problematica era stata avanzata anche da Andrea Iannone nei test, ma la casa francese aveva deciso di non intervenire viste le lamentele così risicate.

Rossi vuole provare la nuova gomma

Dopo il Gran Premio del Qatar però il numero degli scontenti dell’anteriore Michelin è sensibilmente cresciuto spingendo l’azienda francese ad intervenire già dall’Argentina. Qui però parte un mistero ancora irrisolto, la mescola richiesta da mezzo schieramento della MotoGP, infatti, è stata incredibilmente bocciata proprio nel momento in cui doveva fare il suo esordio in pista.

Ad intricare ancor più il mistero ci hanno pensato alcuni piloti che il venerdì hanno dichiarato di aver provato una gomma che tecnicamente in quel momento non sarebbe dovuta essere disponibile. Come riportato da “Motorsport.com”, Valentino Rossi ha voluto dire la sua sulla famosa mescola della discordia: “Sarebbe interessante provare questa nuova gomma più dura sia per me che per il resto dei piloti”.

Valentino Rossi inoltre per avvalorare la sua tesi ha anche aggiunto: “Domenica ci sono stati tanti incidenti e tante cadute causate proprio dall’anteriore. In ogni caso io voglio correre con quello che mi danno. Tutto è diverso con Michelin è più complicata. Prima con Bridgestone si osava di più, ora però un po’ tutti stanno più attenti”.

Antonio Russo