MotoGP: petizione per dare il titolo 2015 a Rossi

Jorge Lorenzo (©Getty Images)

Jorge Lorenzo sta vivendo il periodo più nero della sua lunga carriera in MotoGP. Lo spagnolo sta riscontrando diversi problemi di adattamento con la nuova moto. Sinora il bilancio parla di un 11° posto e di un ritiro nella prima due gare. Un andamento anni luce lontano da quello tenuto da Lorenzo solo fino a qualche mese fa a bordo della Yamaha. Eppure i numeri parlano per lui: 253 gare disputate, 5 mondiali vinti, 65 successi, 145 podi e 65 pole.

Purtroppo però Jorge Lorenzo, così come capitò qualche anno fa a Valentino Rossi sembra soffrire proprio l’enorme differenza che intercorre tra Yamaha e Ducati, la prima è più dolce in ingresso curva e si lascia guidare, mentre la seconda è più brusca ed ha bisogno di essere tenuta a bada con una guida più aggressiva.

La petizione arriva dalla Spagna

In questo momento di crisi però, il mondo del Motomondiale si divide tra chi spera di rivederlo presto lottare con i big e chi, invece, è contento di vederlo nella polvere. Ad onestà del vero, soprattutto in Italia, il buon Jorge Lorenzo non è amatissimo, soprattutto dopo il 2015. Quell’anno lo spagnolo conquista il titolo mondiale ai danni di Rossi per appena 5 punti, ma è grande polemica per il discusso finale di stagione.

Valentino, infatti, fa luce su una presunta alleanza tra i due spagnoli, Lorenzo e Marquez ai suoi danni per fargli perdere il mondiale. Nella penultima gara il Dottore mette al tappeto il giovane Marc e per lui arriva la penalità che sa di sentenza per l’ultimo Gran Premio della stagione.

Ora però a distanza di 2 anni, sul famoso sito per petizioni “change.org”, è stata avviata una petizione da consegnare a Carmelo Ezpeleta per far restituire il titolo mondiale 2015 a Valentino Rossi. L’iniziativa curiosamente parte proprio dalla Spagna, paese natale di Jorge Lorenzo, segno evidente che anche lì il Dottore ha il suo cospicuo seguito.

Antonio Russo