Lin Jarvis: “Vi spiego cosa succede a Rossi la domenica”

Valentino Rossi, Lin Jarvis e Maverick Vinales (©Getty Images)

Valentino Rossi a dispetto delle tante difficoltà è riuscito comunque ad aggiudicarsi due podi nelle prime due gare della stagione. Il Dottore ha praticamente fotocopiato i due weekend, girando molto lento il venerdì e il sabato per poi tirare fuori la grande prestazione la domenica in gara. Nonostante le tante critiche, il 46 attualmente secondo nel mondiale piloti è quindi il miglior concorrente per il titolo contro lo spauracchio Maverick Vinales.

Ad agevolare l’ascesa di Valentino Rossi in questo 2017 anche la crisi di risultati di Jorge Lorenzo in sella alla sua nuova Ducati, ma soprattutto lo scarso feeling tra Marc Marquez e la Honda. Per ora i due spagnoli hanno raccolto due ritiri e due risultati davvero deludenti (Jorge un 11° posto in Qatar e Marc un 4° posto sempre a Losail). Insomma, incredibilmente il Dottore potrebbe ritrovarsi ancora una volta in corsa per il mondiale a 38 anni suonati.

Un Valentino Rossi infinito

Come riportato da “MCN”, Lin Jarvis, team manager Yamaha ha raccontato cosa si nasconde dietro questa differenza di prestazioni di Valentino Rossi tra le prove e la gara: “Vi spiego cosa succede a Rossi la domenica. Questo fine settimana è stato ancora più complicato che in Qatar. Noi però sapevamo che passo dopo passo sarebbe arrivata la prestazione. Quando si tratta di gara lui è diverso. Quando Rossi costringe se stesso ad andare forte anche la moto lavora meglio”.

Infine, Jarvis ha sottolineato come Valentino Rossi stia sorprendendo anche quest’anno: “Quello che sta facendo è davvero notevole. La sua gara è stata incredibile, assicurarsi due podi nelle prime due gare, considerando le tante difficoltà è stato qualcosa di stupefacente”. Insomma sembra proprio che anche in Yamaha siano tutti increduli dinanzi a questo 38enne Valentino Rossi, che continua a stupire tutti a suon di prestazioni di altissimo livello.

Antonio Russo