F1 Bahrain, Hamilton: “Voglio correre in MotoGP”

Lewis Hamilton (©Getty Images)

Il GP del Bahrain prende il via con la tradizionale conferenza stampa del giovedì. Il primo a parlare è Lewis Hamilton, vincitore dell’ultima gara a Shanghai. In questa stagione di F1 la Mercedes trova un osso duro come la Ferrari all’altezza della situazione e il caldo arabo potrebbe arrecare vantaggi alle Rosse.

In Australia la SF70H si è dimostrata a proprio agio, grazie alle temperature elevate. Ma il pilota anglocaraibico non ha tardato a rispondere in Cina. “La stagione è iniziata bene, in Bahrain le condizioni del tempo sono sempre fantastiche. Devo ringraziare il team che ci sta permettendo di continuare a livelli molto alti”, ha detto Hamilton. “La Ferrari ha mostrato un passo fantastico finora, nella prima gara hanno dimostrato di essere ancora più veloci con le temperature più calde”.

Alonso in Indy è la news del giorno

Fino alla scorsa stagione il suo principale avversario era il suo compagno di scuderia. Adesso la spina del fianco deriva da un altro team storico, a tutto vantaggio dello show. “E’ più emozionante gareggiare con un pilota di un’altra squadra. In passato sono cresciuto guardando le battaglie tra McLaren e Ferrari – ha raccontato Lewis Hamiltom -. E’ entusiasmante poter partecipare ad una lotta tra una Freccia d’Argento e una Ferrari, due team storici. E’ la battaglia più entusiasmante cui si possa assistere”.

A tenere banco è la notizia di Fernando Alonso che salterà il GP di Monaco per partecipare alla 500 Miglia di Indianapolis. “E’ bello che un pilota  possa fare un salto in un’altra categoria, in passato molti piloti lo facevano… Io voglio continuare a fare tutte le gare di Formula 1. Però mi piacerebbe correre nella MotoGP”, ha ammesso il vice campione in carica. “Non ho mai guidato su uno di quegli ovali, ma sarebbe completamente diverso. Sia per l’assetto della macchina, la pendenza e la larghezza delle piste, riuscire a far funzionare le gomme in maniera corretta. Ci vuole un po’ di tempo per adattarsi, ma parliamo di uno dei migliori piloti al mondo. Non avrà l’esperienza degli altri, ma sarà entusiasmante vederlo misurarsi con chi ha più esperienza di lui”.