Robert Kubica già fuori dal WEC

Robert Kubica (©Robert Kubica Facebook)

Dopo anni di WRC e un periodo di riflessione sul proprio futuro, Robert Kubica aveva da poco annunciato il suo ritorno a tempo pieno in pista. Disciplina scelta per riprendere la mano, il mondiale endurance classe LMP1. La più vicina, a suo dire, in termini di sensazioni, a quella tanto amata F1 da cui era stato costretto a separarsi dopo l’incidente occorsogli nel lontano 6 febbraio 2011 al Rally Ronde di Andora.

Ed invece all’improvviso e senza una spiegazione chiara è arrivata la notizia. Il polacco non prenderà parte al campionato. Forse scoraggiato dal ko tecnico della sua Nissan ENSO CLM P1/01 in occasione dello shakedown che ha visto protagonisti i 27 equipaggi iscritti al mondiale nel Tempio della Velocità l’1 e il 2 aprile scorsi.

“Dopo il prologo di Monza ho ritenuto opportuno interrompere il mio programma con la ByKolles”. Si legge sul comunicato ufficiale pubblicato sulla pagina Facebook del pilota di Cracovia.

“Di conseguenza non sarò presente né all’evento di apertura della stagione a Silverstone, né in nessun’altra gara nel WEC 2017. Non è stato facile decidere di fare un passo indietro e perdere così la chance di entrare in un campionato tanto difficile e competitivo. La speranza è che questo non sia un addio definitivo”. La conclusione del messaggio.

Robert Kubica aveva firmato con la scuderia tedesca dopo aver disputato per loro un test nel 2016 in Bahrain. Chiuso con buoni risultati. E per prepararsi al meglio aveva gareggiato in diversi eventi GT e di durata in Italia e all’estero.

Evidentemente la paura di doversi confrontare con le comuni difficoltà di un team privato ha prevalso. Se si pensa che sul circuito brianzolo il compagno di box Oliver Webb era riuscito a completare appena 6 tornate. Di certo non l’ideale quando si sta per affrontare una avventura inedita o quasi.

Chiara Rainis