MotoGP, Maverick Vinales è già campione all’83,3%

Maverick Vinales
Maverick Vinales (©Getty Images)

La storia della classe regina insegna che Maverick Vinales sarà il nuovo campione del mondo. In terra spagnola sono quasi certi del trionfo iridato. Sono pochi i piloti che hanno perso il Mondiale dopo aver vinto le prime due gare. Secondo le statistiche il diavolo di Figueres sarà il prossimo campione all’83,3%.

20 dei 24 piloti che hanno vinto i due Gran Premi inaugurali hanno conquistato la corona della Top Class. hanno fallito soltanto Jim Redman nel 1966 per un infortunio. Jarno Saarinen nel 1973, per un incidente a Monza in cui ha perso la vita. Mick Doohan nel 1992, dopo un altro incidente ad Assen.

La doppia vittoria a Losail e Rio Hondo proietta Maverick Vinales sul trampolino “champion”. Riconfermarsi anche ad Austin sarebbe una sorta di fine anticipata del Mondiale. ma non bisogna dimenticare che le cadute e gli infortuni fanno parte del gioco. Ogni grande campione che si ricordi ha dovuto fare i conti, anche se l’elettronica di oggi garantisce maggior sicurezza e le gomme più grip.

L’astro nascente contro la leggenda Rossi

A far propendere i pronostici a suo favore non sono solo le due vittorie in gara, ma l’assoluta perfezione simbiotica moto-pilota. Un amore a prima vista celebrato sin dal primo giorno di test a Valencia, all’indomani dell’addio alla sua vecchia Suzuki GSX-RR che lo ha presentato nel migliore dei modi alla Movistar Yamaha. Un biglietto da visita che fa tremare e mette pressione ai big già affermati come Marquez, Rossi e Lorenzo.

Finora è mancato un vero duello corpo a corpo, per la gioia dei tifosi. Dimostra già una personalità da fuoriclasse, un aspetto freddo e tranquillo. Sensazioni sul podio argentino? “Mi sono ricordato tutto quello che ho sofferto per arrivare qui – ha detto il neo pilota Yamaha al quotidiano ‘Marca’ -. Sto dando il mio cento per cento e quando sei in cima al podio ci si sente soddisfatti”.

Del resto è una gran bella soddisfazione battere ripetutamente una leggenda del calibro di Valentino Rossi. ma guai a cantare vittoria… “Quando mi è stato detto che Rossi era secondo, mi son detto ‘Non può essere, ancora una volta Rossi!’. Ha fatto una grande gara e ha meritato il podio”, ha commentato Maverick Vinales. A quanto pare il suo sguardo è già rivolto dall’alto verso il basso…

L.C.