Kimi Raikkonen: “Ho la soluzione ai problemi”

Kimi Raikkonen (©Getty Images)

Mentre Sebastian Vettel forte di una vittoria e di un secondo posto festeggia in cima alla classifica iridata a pari merito con Lewis Hamilton, l’altro pilota della Ferrari arranca. Quarto in Australia e quinto in Cina Kimi Raikkonen ha deluso sé stesso e il team che finalmente spinto da una vettura competitiva si aspettava due podi anche da parte sua. In particolare il Presidente Sergio Marchionne, presente al box a Shanghai, ha criticato e non poco la sua performance a fine gara.

“E’ sempre doloroso non riuscire ad ottenere risultati”. Ha confidato ad Autosport Iceman. “Sono in questo sport da abbastanza tempo da sapere che non capita spesso di aver un weekend tutto sorrisi e felicità. E’ frustrante ma è anche parte del lavoro. So quello che ci manca. E ho un’idea chiara di cosa dobbiamo fare”. Ha cercato di rassicurare la squadra per il prosieguo del campionato. “A Shanghai non aver potuto disputare il venerdì di libere non ha giocato a mio favore. Ad ogni modo credo che riusciremo ad arrivare dove vogliamo. Per cui adesso dobbiamo raccogliere punti importanti per rimanere in lotta per l’iride”.

Quindi tornando su quanto successo in Asia e sulla sosta ritardata che gli ha impedito di inserirsi in top ten ha detto: “Non è stato il massimo restare bloccato dietro a Ricciardo dopo il secondo pit stop. Ho provato di tutto per passarlo, ma alla fine non ce l’ho fatta”. E poi con amarezza ha riconosciuto. “Molte piccole cose sarebbero potute andare meglio e l’esito della corsa sarebbe stato diverso. Ma è finita così”.

“Non sono felice, però abbiamo ancora tanti appuntamenti da affrontare. Rispetto all’Albert Park ci sono stati progressi. E possiamo farne altri in termini di assetto. Il potenziale è alto. Dovremo soltanto cercare di lavorare in maniera più efficace”. L’augurio di Kimi Raikkonen.

Chiara Rainis