Cal Crutchlow: “Marquez spinge come un animale, so perché è caduto”

Cal Crutchlow (©Getty Images)

Cal Crutchlow ad inizio stagione era uno dei piloti più attesi della MotoGP. Dopo le due vittorie nel 2016 e le tante belle prestazioni, infatti, molti erano pronti a scommettere su di lui per un’altra grande annata, magari con conseguente promozione in un team ufficiale a fine stagione. Il britannico, corre per il Team LCR di Lucio Cecchinello e negli ultimi due anni ha avuto una crescita esponenziale.

In Qatar le cose non erano andate molto bene con il ritiro, molto meglio invece in Argentina, dove è arrivato il podio dopo una lotta con Rossi sino all’ultima curva, risultando a fine Gran Premio la migliore delle Honda. Come riportato da “Speedweek” Cal Crutchlow ha così commentato la caduta di Marc Marquez: “Naturalmente ti chiedi perché un pilota sia caduto, ma io so perché questo è successo a Marc”.

Crutchlow non ha voluto rischiare

Continua ancora il britannico: “Lui ha spinto sin dall’inizio come un animale. Già alla prima curva ero al limite e ho quasi avuto un highside. Ho deciso di lasciarlo andare e tenere dietro gli altri per poi magari andarlo a prendere dopo. Questa volta però Marc ha commesso un errore. Noi Honda avevamo la gomma dura all’anteriore. Valentino può confermare che alla curva 2 ho avuto un paio di momenti difficili, ma mi sentivo bene comunque sulla moto”.

Cal Crutchlow però in ogni caso è apparso parecchio dispiaciuto per quanto accaduto a Marc Marquez: “Questo succede di più sulla Honda, se la moto si muove un po’ è facile perdere l’anteriore. Marc stava spingendo davvero tanto in quel settore ed è stato davvero un peccato per lui, perché aveva davvero un buon ritmo”. Il britannico ha già più punti di Dani Pedrosa e anche l’anno passato non è arrivato molto lontano dallo spagnolo, non è da escludere che l’anno prossimo possa essere proprio lui il nuovo compagno di squadra di Marquez.

Antonio Russo