Jorge Lorenzo: “Il mio Mondiale inizia in Texas”

Jorge Lorenzo a Rio Hondo (©Getty Images)

Jorge Lorenzo non ha celato la sua rabbia dopo la caduta a Rio Hondo alla prima curva. Difficile nascondere l’amarezza per il pessimo avvio di stagione in sella alla Ducati. 16° posto in griglia, prima di finire sull’asfalto ha toccato Iannone e quasi veniva travolto da Loris Baz. Un week-end da archiviare, ma serve una pronta risposta ad Austin.

Era dal Gran Premio di Assen del 2012 che il maiorchino non si rendeva protagonista di una partenza disastrosa. Nelle ultime ore sul web circola un video che dimostra tutto il rammarico e la rabbia dell’ex pilota Yamaha nei confronti della GP17, tanto da spingerla a terra all’arrivo dei marshall. Una scena che riassume il suo disappunto che però maschera di ottimismo.

“Il mio campionato inizia in Texas. Perché in Qatar è stato un disastro, posso essere felice di essere arrivato 11° a causa delle molte cadute. E a Termas non si può parlare di una gara, non esiste”, ha dichiarato Jorge Lorenzo all’indomani del GP dell’Argentina. Del resto non è andata meglio al compagno di squadra, nonostante sia più avanti nella preparazione e abbia maggior esperienza con la Desmosedici. “Andrea Dovizioso ha avuto molti problemi in questo fine settimana. Avrei sicuramente aumentato il mio passo in gara… Senza l’incidente alla prima curva potevo finire 4°, 5° o 6°. Credo che il mio posto in gara sarebbe stato dietro il gruppo di testa”.

Loris Baz punta il dito contro la caduta di Jorge Lorenzo, reo a suo dire di avergli rovinato la gara. “Sono molto deluso perché penso di aver perso una grande occasione”, ha dichiarato il 24enne del team Avintia. “Le mie probabilità sono svanite quando Jorge è caduto davanti a me e sono stato costretto ad andare fuori pista, in modo da non investirlo. In questo modo, ho perso un sacco di tempo. Ma ho fatto del mio meglio per recuperare. Quando però ho raggiunto Miller e Abraham la mia gomma anteriore era già distrutta. Non ho potuto attaccare. E’ stato un peccato, perché avevo il passo per stare al passo con gli inseguitori e Petrucci. Ma nel complesso il weekend è stato abbastanza positivo. Spero che avremo più fortuna ad Austin”.