F1, Vettel: “Voglio una Ferrari competitiva sul bagnato”

Sebastian Vettel
Sebastian Vettel (©Getty Images)

Sebastian Vettel non è riuscito a compiere neppure un giro cronometrato nel venerdì del GP della Cina. E’ uscito dai box solo due volte, ma non ha raccolto dati importanti per il week-end. Il maltempo l’ha fatta da padrona e sarà difficile per tutti impostare le qualifiche solo in base alle FP3, nebbia permettendo.

Le previsioni per domani sembrano migliori, ma sarà un sabato frenetico per cercare il miglior set-up. I due giri liberi della SF70H nel venerdì di Shanghai non hanno dato le informazioni sperate. Ma con una fitta nebbia meglio non rischiare e pensare che tutti i team avranno il medesimo handicap.

“Non abbiamo raccolto tante informazioni come avrebbe potuto essere. Tuttavia, è possibile, naturalmente, sempre imparare qualcosa – ha detto Sebastian Vettel -. Oggi ho fatto solo due giri, avrei voluto raccogliere qualche chilometro in più di esperienza quando la pista era aperta. Ma non ci siamo riusciti. Mi dispiace troppo, soprattutto per i tifosi che sono venuti qui e hanno perso una giornata”.

Il pilota tedesco farà affidamento sui sessanta minuti di domattina e sulle congetture dei tecnici di Maranello. “Vediamo come va la macchina domani, ora è impossibile fare previsioni. Sulla carta dovrebbe essere più semplice superare qui che a Melbourne”, ha aggiunto il ferrarista. “Una cosa è certa: c’è anche bisogno di una buona macchina sotto la pioggia”.