F1, Honda fa un’inserzione sul giornale

McLaren Honda (©Getty Images)

In confusione mentale per la mancanza di risultati da tre anni a questa parte. La Honda ha deciso di ricorrere agli estremi rimedi. Quindi oltre alle dirette richieste di aiuto alla Ilmor di Mario Illien. Che ricordiamo, funge un po’ da consigliera delle scuderie in crisi. La Casa nipponica ha preso la via più classica seppur meno scontata.

Quella di pubblicare un’inserzione sul giornale. In questo caso sull’edizione cartacea di Autosport. Alla ricerca del giusto personale da inserire nella base parallela di Milton Keynes, utile a colmare le mancanze che stanno mettendo in ginocchio la McLaren.

Sette gli appelli finora fatti e tutti indirizzati a disegnatori meccanici, ingegneri esperti nei sistemi di recupero dell’energia e tecnici per le prove motore al banco. Il prescelti dovranno inoltre dimostrare di sapersela cavare con le lingue. Con il giapponese. Innanzitutto, ma anche con gli idiomi europei. In modo da risolvere i presunti problemi di comunicazione tra Woking e Sakura.

“Ci stiamo servendo di consulenti esterni”. Ha dichiarato il CEO Yusuke Hasegawa. “Malgrado alcune barriere culturali. Stiamo collaborando benw. E’ evidente che abbiamo sottovalutato le difficoltà relative alla lavorazione di una nuova tecnologia come sono le power unit”. Ha poi ammesso. “Abbiamo fatto progressi con il mono-cilindro. Ma non appena completato l’intero V6 ci siamo accorti di diversi difetti”.

“C’è stato uno sbaglio di strategia. Perché abbiamo voluto trasferire le stesse specifiche del propulsore singolo e alla fine non ha funzionato. Il fatto è che quando ce ne siamo accorti ormai era Natale, dunque un po’ in ritardo. In seguito abbiamo dovuto trovare una sorta di compromesso per la versione definitiva. E questo processo ha richiesto tempo”. Ha spiegato.

“Una volta in pista, poi, ci siamo resi conto che montato il cambio, la trasmissione e le gomme si creavano delle vibrazioni. Non voglio dare la colpa al telaio. Tuttavia anche questo intoppo dovrà essere riprodotto al banco in modo da studiare una soluzione”. Ha concluso il boss Honda. “Per la Spagna porteremo un aggiornamento. Con la speranza di aver trovato l’escamotage per incrementare la performance”.