Cristian Gabarrini: “In Argentina Lorenzo da top 6”

Jorge Lorenzo (©Getty Images)

Per Cristian Gabarrini il GP d’Argentina del weekend in arrivo, darà un esito senz’altro migliore “al suo” Lorenzo rispetto all’insipido undicesimo posto del debutto stagionale in Qatar.

“Il target è progredire in termini di distacco dai primi. Quindi penso che la top 6 sarà fattibile”. Ha dichiarato a Cycle World il capo tecnico Ducati, già spalla di Casey Stoner e Marc Marquez e da quest’anno con lo spagnolo.

“Jorge è un ragazzo di talento. Un professionista. Si interessa di ogni dettaglio. Ed è in grado di fare analisi molto precise. Una delle sue qualità migliori è la capacità di fare gruppo. E pure nei momenti di difficoltà riesce ad essere calmo e a scherzare con tutti”. Si è poi spinto nell’analisi dei pregi del suo pilota . “La maniera con cui si è adattato velocemente alla Desmosedici mi ha davvero sorpreso. Poi è normale che cerchi punti di contatto con la M1, con cui ha gareggiato a lungo”.

Parlando invece delle criticità riscontrate a Doha che hanno costretto il maiorchino a viaggiare fuori dalla top ten il 45enne ha detto: “Non ci aspettavamo certo una vittoria. Bisogna essere onesti. Dopo tanti anni trascorsi con un altro costruttore non è facile passare ad un nuovo team. Senza dimenticare le gomme Michelin. Diversamente la pole position poteva essere alla sua portata, ma a causa di un errore non ci è riuscito. Ed altri si sono avvantaggiati. In corsa poi, al primo giro è andato largo per evitare Pedrosa. E questo ha influenzato il resto del gran premio. Ad ogni modo ha tenuto un passo distante solo di pochi decimi dai tempi dei primi tre. Il che mi fa essere fiducioso per il futuro”.

Infine sui test di Jerez della scorsa settimana Cristian Gabarrini ha riferito: “Lì ha completato 82. Si è focalizzato sull’assetto e ha provato diverse novità, che fanno essere ottimisti”.