Jorge Lorenzo: “In Argentina ho sofferto sempre, ma la Ducati va forte”

Jorge Lorenzo (©Getty Images)

Jorge Lorenzo non ha fatto propriamente l’esordio che desiderava in Ducati. L’11° posto finale, condito da quell’errore nelle prime tornate che lo ha relegato ad una gara in risalita non gli hanno fatto fare propriamente una bella figura. A peggiorare le cose ci ha pensato il compagno di squadra, Andrea Dovizioso, che con la stessa moto è andato davvero forte, piazzandosi al secondo posto alle spalle dello spauracchio Maverick Vinales con il quale ha combattuto sino all’ultima curva del Gran Premio.

Jorge Lorenzo arriva da una stagione opaca, in cui ha chiuso al terzo posto, alle spalle anche del tanto odiato compagno di squadra Valentino Rossi. Lo spagnolo non sale sul tetto della MotoGP dal 2015, anno del tanto chiacchierato titolo vinto ai danni del Dottore nell’ultima gara con tanto di presunto aiutino da parte dell’amico Marquez.

Proprio in seguito a quel discusso episodio, con Rossi che fu colpito da una penalità nell’ultimo Gran Premio i rapporti con Yamaha si sono incrinati sempre di più sino alla definitiva rottura dell’anno passato con il conseguente passaggio in Ducati.

Lorenzo spera di risolvere i suoi problemi con la Ducati

Ora dopo il primo deludente Gran Premio, per Jorge Lorenzo arriva l’occasione del riscatto in Argentina: “Il campionato in Qatar non è cominciato propriamente come volevamo, ma ora dobbiamo andare avanti, concentrandoci sulla prossima gara. Non vedo l’ora che inizi il weekend argentino, così da accumulare altri giri a bordo della Ducati. A Termas de Rio Hondo ho sempre sofferto negli ultimi anni, ma qui la Ducati l’anno scorso è andata molto forte, quindi credo di poter fare un altro passo in avanti”.

Poi lo spagnolo ha ancora continuato: “Dobbiamo restare concentrati e cercare di lavorare in un ambiente che ci permetta di essere veloci nel più breve tempo possibile. Qui in Argentina è tutto nuovo per me con la Ducati”.

Antonio Russo