Schumacher, ombre Mercedes nel futuro di Mick

Mick Schumacher (Mercedes)

Mick Schumacher si sta mettendo in luce nelle serie minori, ma il suo obiettivo è quello di arrivare in Formula 1 per emulare, magari, le gesta del padre. Sul figlio del 7 volte campione del mondo ci sono già gli occhi puntati di diversi top team. In particolare Ferrari e Mercedes sembrano avere un notevole interesse ad accaparrarsi il tedesco. Per ora il giovane Schumacher non si è sbilanciato sul suo futuro, anche se nell’ultimo anno è stato spesso avvistato nel box delle frecce d’argento.

A rinforzare l’impressione che Mick Schumacher possa vestire in futuro i panni della Mercedes ci pensa anche la web serie tedesca “Fahrschule Furious”, manco a dirlo ideata dalla casa tedesca per sponsorizzare le proprie vetture. Per l’occasione il figlio dell’ex stella Ferrari guida una splendida Mercedes-AMG A 45.

In questa sorta di spot arriva d’improvviso una telefonata sul cellulare di Markus Stoll, è Mesut Ozil, calciatore tedesco in forza all’Arsenal. L’ex Real Madrid non va tanto per il sottile fa un’affermazione particolare: “Le migliori auto arrivano da Stoccarda”. La battuta è chiaramente riferita alla provenienza di Mercedes, anche se qualcuno potrebbe obiettare, che anche da Maranello arrivano auto valide, ma la logica del commercio si sa è spietata e punta all’esaltazione estrema di tutto.

Il futuro di Schumacher diviso tra Ferrari e Mercedes

L’episodio si conclude con il giovane Mick Schumacher che viene pizzicato dall’autovelox mentre supera una vettura sprigionando tutta la potenza della sua auto. La Mercedes-AMG A 45 monta un motore in grado di sprigionare ben 381 CV, pesa 1480 kg a vuoto, arriva ad una velocità massima di 250 km/h ed è in grado di passare da 0 a 100 in 4,2 secondi.

Per ora non arrivano ancora notizie ufficiali sul futuro di Mick Schumacher, ma questo suo continuo apparire con i colori Mercedes fanno propendere sempre più per un suo approdo alle frecce d’argento in futuro. Certo, per noi italiani, è inutile sottolineare che sarebbe bello vedere un altro Schumacher trionfare a bordo della Rossa.

Antonio Russo