Tragedia Danington Park: Mick Whalley muore nella Ducati Cup

photo Facebook

Mick Whalley, 42 anni, ha perso la vita in seguito ad un incidente rimediato nella Ducati Performance TriOptions Cup, serie di contorno al British Superbike. A causare la caduta fatale una macchia d’olio lasciata da una Panigale di un concorrente, coinvolgendo un totale di sei piloti caduti sull’asfalto di Donington.

Le condizioni di Mick Whalley sono apparse subito disperate e il trasferimento al Nottingham Queen Medical Centre si è rivelato inutile. I medici non hanno potuto fare altro che dichiarare il decesso. Nella carambola è rimasto coinvolto anche Mike Honey che ha riportato gravi ferite alle gambe ed è ricoverato all’Ospedale di Nottingham.

Il promoter MSVR e i responsabili del circuito di Donington Park hanno rilasciato una nota ufficiale per confermare il tragico incidente. “I gestori del circuito di Donington e MSVR comunicano che, a seguito di un incidente multiplo in moto, nel corso di una gara per la Ducati Performance TriOptions Cup, una gara di supporto del MCE Campionato Britannico di Superbike (Aprile 1/2 2017) , il pilota di moto numero 77, Mick Whalley di Sheppey, Kent, ha subito gravi lesioni”.

“La gara è stata immediatamente interrotta e gli altri piloti coinvolti sono stati trattati immediatamente dal BSB Medical Team – prosegue la nota -. E’ con grande rammarico che dobbiamo annunciare che, dopo il suo trasferimento dal circuito, Mick Whalley è deceduto per le sue ferite mentre stava per essere medicato al Queens Medical Centre di Nottingham”.