Valentino Rossi, ora si possono fare domande al Dottore

Valentino Rossi (©Getty Images)

Ogni anno la MotoGP trova sempre nuovi protagonisti. Dopo la prima gara in Qatar già tutti parlano di Maverick Vinales come nuovo astro nascente di questo sport. Gli occhi di molti però sono anche puntati sulla Ducati, che inaspettatamente ha dimostrato con Andrea Dovizioso di poter battagliare con i migliori. Sempre in palla anche Valentino Rossi, che a dispetto dell’età e dei test non certo eccellenti ha tirato fuori dal cilindro una gara spettacolare culminata con il 3° posto finale.

Dorna, che gestisce praticamente il Motomondiale, ogni anno cerca di inventarsi qualcosa per avvicinare sempre più pubblico a questo sport. L’ultima trovata però è davvero interessante e piacerà a molti tifosi. Da quest’anno, infatti, sarà possibile finalmente parlare con i propri campioni preferiti.

La procedura è molto semplice, basterà, infatti, collegarsi su uno dei canali social ufficiali della MotoGP ed inviare la domanda al nostro pilota preferito con l’hashtag del Gran Premio in oggetto (esempio: Pensi di poter battere Vinales? #AskRossi #ArgentinaGP ). Le domande verranno poi selezionate e trasmesse in diretta su Facebook.

Sono già arrivate le prime domande ai piloti

Già nell’ultimo weekend sono arrivate le prime risposte. A Valentino Rossi ad esempio è stato chiesto: “Kevin Schwantz, Colin Edwards e Giacomo Agostini. Con chi gareggeresti, con chi andresti al bar e con staresti per 10 ore in macchina”. Il dottore ha risposto: “Con Agostini vorrei correre, con Schwantz starei 10 ore in macchina e con Colin andrei al bar”.

A Lorenzo è stato chiesto di paragonare la sua Ducati ad un animale e ha risposto che secondo lui è una bestia selvaggia come una tigre o un leone. Interessante il quesito posto a Marc Marquez a cui è stato chiesto se servissero più punti quest’anno per vincere il titolo.

Lo spagnolo ha risposto che crede che ci vuole molta costanza e arrivare sempre sul podio e che non si hanno mai abbastanza punti. A Vinales, infine, è stato chiesto cosa facesse per mantenere la calma e lui ha spiegato che cerca di rilassarsi mentalmente.

Antonio Russo