Kevin Schwantz: “Il duello Marquez-Vinales segnerà un’epoca”

Maverick Vinales
Maverick Vinales (©Getty Images)

Maverick Vinales è stato il primo vincitore del campionato MotoGp 2017. In Qatar sulla pista di Losail è stato lui a trionfare, alla prima gara in Yamaha tra l’altro. Non una sorpresa, considerando che tra test e prove era sempre stato il migliore. Un grande inizio, comunque, per lui. Vincere non è mai semplice.

Adesso ci si attenderanno delle conferme da parte sua nei prossimi gran premi in Argentina e Stati Uniti. Ma siamo sicuri che sarà ancora là davanti a giocarsi la vittoria. Lo spagnolo sembra avere la M1 disegnata addosso ed essere un pilota molto completo. E’ veloce sul giro secco, sa tenere un gran ritmo e ha dimostrato di sapersela cavare nei duelli corpo a corpo. Ovviamente i rivali non staranno a guardare.

Kevin Schwantz elogia Maverick Vinales

Kevin Schwantz, campione del mondo nella classe 500 nel 1993, nella sua analisi per MotorSport.com ha speso parole di elogio per Maverick Vinales: “Ha la testa sulle spalle. Sono sicuro che nel team stanno dicendo che il mondiale è ancora lontano e bisogna pensare gara per gara. Serve essere costanti. Sicuramente nella sua squadra sapranno consigliarlo. Quando in una gara non potrà vincere, sapranno consigliargli di partire per conquistare il massimo di punti possibili. Per non rischiare di cadere”.

In effetti il 22enne di Figueres sembra forte mentalmente, abile nella gestione della pressione. Siamo solo agli inizi, però la sensazione è di avere di fronte un pilota difficile da scalfire. Ovviamente bisognerà valutarlo meglio più avanti, quando magari ci saranno duelli in pista più accesi. Lì qualche scintilla può capitare e vedremo se sarà freddo e lucido sempre. Ovviamente le impressioni che sta dando fanno credere che saprà cavarsela egregiamente in ogni contesto.

Il più grande rivale di Vinales sulla carta dovrebbe essere Marc Marquez, campione in carica e sempre uomo da battere. Secondo Schwantz tra loro potrebbe nascere una sfida storica per la MotoGP: “Maverick ha 22 anni e Marc 24, entrambi sono spagnoli, sicuramente potrebbe nascere un bel duello, forse come Schantz-Rainey! il duello Marquez-Viñales segnerà un’epoca di motociclismo. Un’era che potrebbe durare sei o otto stagioni”. Vedremo se la previsione della leggenda della Suzuki si avvererà. Non si tratta certamente di qualcosa di utopistico, considerando il valore dei protagonisti in pista.

 

Matteo Bellan (segui @TeoBellan su Twitter)