Fiat Panda, arriva una multa per aver superato i 1400 km/h

Fiat Panda (©GettyImages)

Faenza è da sempre sinonimo di velocità, tante le storie di sport motoristici nate proprie nella famosa cittadina in provincia di Ravenna. La scorsa settimana però proprio nella città emiliana si è consumato un fatto a dir poco grottesco che ha per protagonisti un autovelox mobile e una Panda. Lo strumento di rilevamento di velocità, posto in via Boaria, ha infatti, rilevato alle 14:42 del 7 marzo che la suddetta vettura viaggiava alla stratosferica velocità di 1442 km/h.

Un qualcosa di mostruoso, una velocità non replicabile nemmeno dalla più costosa fuoriserie del mondo. Naturalmente si è trattato di un errore presto spiegato dall’ente preposto. Durante l’immissione dei dati, infatti, è stato digitato 1442, ovvero l’orario, nel campo velocità anziché nel campo ora, il software ha si evidenziato l’anomalia nel campo dell’ora, ma non in quello della velocità, così l’errore è rimasto.

Richiesta di taratura per il software

Naturalmente vista la folle velocità al malcapitato è arrivato il verbale con la fascia di violazione più elevata in assoluto, con sospensione della patente da 6 a 12 mesi e 10 punti in meno sulla patente. Il verbale errato ha fatto naturalmente subito incetta di commenti ironici sui social.

Verificato l’errore, il verbale errato è stato ritirato e al suo posto è arrivato quello rettificato. Ora naturalmente arriva la richiesta all’azienda che produce il software gestionale degli autovelox di prevedere un filtro di conferma manuale in caso di velocità superiori ai 100 km/h.

Davvero una velocità pazzesca per una vettura che non arriva nemmeno ai 200  km/h di velocità massima. Sarebbe stato pazzesco leggere tale dato accanto ad una Bugatti o una Ferrari, figuriamoci accanto ad una Fiat Panda. Il proprietario di tale vettura si sarà fatto di certo una grassa risata all’arrivo della contravvenzione.

Antonio Russo