Christian Horner: “La MotoGP? Non è ancora al livello della F1”

Christian Horner ( ©Getty Images)

Negli ultimi anni si è affermata la tendenza a criticare la F1. Definita da diverse campane: spocchiosa, noiosa  e soltanto per ricchi, la massima serie delle quattro ruote in effetti è stata protagonista di un calo di seguito non indifferente. Sia in tv. Sebbene molto sia da imputare al passaggio ai canali a pagamento. Sia dal vivo. Dove spesso si sono viste tribune mezze vuote. Non fosse per il giorno della gara.

In particolare i tanti hanno fatto scattare il paragone con la MotoGP. Il top tra le due ruote. Definendola nettamente migliore in termini di spettacolo garantito. E soprattutto più vicina ai tifosi.

Un parere, questo, accettato ma non condiviso dal team principal Red Bull Christian Horner. Secondo cui il Circus continuerà ancora a lungo ad essere il riferimento assoluto nel motorsport.

“Guardando ai meri numeri. Quelli delle due ruote sono pressoché irrilevanti”. Le parole dell’inglese a Motorsport-Total.com. Forse più orientate al riscontro sui media, che in circuito.

“Se invece la domanda è “Possiamo migliorare qualcosa circa il prodotto diffuso?” La risposta è assolutamente sì. Anzi. La speranza è che il piano ci siamo proposti per futuro. Vada proprio ad incrementare lo show”.  Ha proseguito sostenendo che oggi i motori in toto coinvolgono poco le nuove generazioni.

“I piloti dovrebbero essere delle star. Degli eroi. Dunque a mio avviso bisognerebbe rendere più accessibili tramite le varie piattaforme le loro personalità e specificità”. Ha poi palesato il suo parere a proposito dei possibili interventi da fare per riavvicinare i tifosi.

In realtà qualcosa di buono lo potrebbe inventare lo stesso marchio Red Bull. Molto presente in entrambe le discipline. Nel 2016 ad esempio la Shell, partner Ferrari, era intervenuta collaborando con la FOM in occasione del GP del Belgio. Patrocinando la gara stessa. Replicando poi il sistema con la Dorna. Il promoter della MotoGP. Firmando un contratto di sponsorship del Gp della Malesia fino al 2020.