MotoGP, Valentino Rossi: “Zarco davvero impressionante”

Valentino Rossi a Losail
Valentino Rossi (©Getty Images)

La vera sorpresa del GP del Qatar si chiama Johann Zarco, il rookie approdato alla Yamaha Tech3 dopo due titoli iridati in Moto2. Il 27enne francese ha dettato legge per sei giri nella prima gara della MotoGP, poi una distrazione gli è costata cara al settimo giro, finendo nella ghiaia in curva 2.

Partito dalla seconda file e facendo leva sulla gomma posteriore morbida si è piazzato in testa dopo poche curve. “Ero vicino al limite, poi alla seconda curva sono andato un po’ troppo largo e sono caduto. Peccato, era possibile ottenere un podio o forse più”. Ma un simile inizio è una grande iniezione di fiducia per il futuro. “Ho ancora bisogno di imparare questa nuova categoria, perché ci sono alcune piccole cose che devo controllare di più”.

Sette giri dove ha messo in riga i migliori: Vinales, Dovizioso, Iannone, Marquez, Rossi. La scelta della mescola morbida al posteriore gli consentiva di prendere il largo, anche se nei giri finali avrebbe potuto perdere qualcosa. Ma la prestazione di Johann Zarco ha lasciato il segno, la curiosità di rivederlo all’opera è grande. “Se non ricordo male alla prima curva mi ha quasi colpito, per il resto tutto bene – ha commentato Maverick Vinales -. Devo congratularmi con lui, perché non è facile iniziare in questo modo. Può sbagliare, è un rookie… Se continua così allora è sicuramente sulla strada giusta”.

Valentino Rossi era stato avvertito della sua velocità già prima della gara. A metterlo in guardia è stato l’ex rivale in Moto2 Franco Morbidelli che ben conosce le capacità del pilota transalpino. “Zarco è stato davvero impressionante. Molto, molto, molto forte. Ero curioso di sapere i suoi ritmi con la MotoGP, perchè Franco Morbidelli, con i quali lavoriamo a stretto contatto nelle Riders Academy, mi ha detto che l’anno scorso Zarco ha fatto cose speciali in Moto2. Soprattutto negli ultimi dieci giri. Mi ha sempre detto ‘Stai attento, perché sarà veloce anche con la MotoGP’. Credo che il suo errore sia dovuto alla mancanza di esperienza e alle difficili condizioni – ha concluso il Dottore -. Ma è stato comunque un grande risultato”.

 

Johann Zarco (©Getty Images)