Valentino Rossi suona la carica: “Adesso si corre sul serio!”

Valentino Rossi sul podio di Losail
Valentino Rossi sul podio di Losail (©Getty Images)

Dopo il buio dell’inverno entrano i primi raggi di luce nel box di Valentino Rossi. Nessuno avrebbe mai scommesso sul podio in Qatar dopo le vicissitudini dei test e le timide prestazioni nelle prove libere. Giovedì lamentava un gap di un secondo e mezzo da Vinales, quasi un secondo al venerdì e nel warm-up. La batosta dell’annullamento delle qualifiche poteva essere fatale dal punto di vista psicologico. Ma guai a dimenticare che il Dottore è un leone da gara.

Quando tutti pensavano fosse ormai vecchio per competere con i più giovani assesta la zampata felina nel Gran Premio del Qatar. Parte decimo e sale sul podio. Il commento di Mauro Sanchini è inoppugnabile. “Rossi, nonostante le ferite morali dei test invernali e la brutta posizione di partenza, quando chiude la visiera diventa un leone tremendo e compie un’altra delle sue imprese, alla faccia di chi cerca sempre di dichiararlo vecchio”. Un eroe senza età per Carlo Pernat: “Di Valentino non ci sono aggettivi se non per dire che la sua carta di identità è sicuramente taroccata. Lui non ha più di 25 anni e scherza con l’età”.

Il gradino più alto del podio ha il sapore della vittoria. Complice il sospiro di sollievo tirato al traguardo, dopo una gara incollato al compagno di squadra, concedendosi anche la soddisfazione di superare Marquez. La svolta al box è avvenuta venerdì. “Continuavo ad andare piano però stavo bene in moto, facevo traiettorie migliori – ha spiegato Valentino Rossi come riportato da ‘Repubblica’ -. Per la prima volta abbiamo affrontato le difficoltà nel modo giusto: con intelligenza, con logica, è arrivata la soluzione. Almeno spero”.

Sarà il prossimo Gran Premio in Argentina a dire se potrà inseguire il sogno del decimo titolo mondiale. Il livello di competizione è altissimo, come dimostrato da Zarco, Folger, Iannone. In attesa che Lorenzo faccia il grande passo in avanti. Nella mischia tutto diventerà possibile e provvisorio. “Adesso ve lo confesso: nei mesi scorsi sono andato piano perché volevo risparmiare energie – ha scherzato il campione di Tavullia -. Ma ora finalmente si corre sul serio. E cominciamo a divertirci”.

L.C.