Jorge Lorenzo: “Le condizioni hanno favorito Rossi e Dovizioso”

Jorge Lorenzo (©Getty Images)

Un debutto da buttare per Jorge Lorenzo su una delle sue piste preferite, che solo un anno fa lo aveva visto trionfare proprio davanti a quell’Andrea Dovizioso, oggi suo compagno di squadra. L’approccio con la Ducati non era stato di certo dei migliori, ma quando porti in dote 5 mondiali è facile aspettarsi il colpo di coda dell’ultimo minuto, un po’ come ha fatto Rossi. Se poi ci metti che il tuo compagno di team lotta per la vittoria sino all’ultima curva allora il voto in pagella non può che diventare bassissimo.

Jorge Lorenzo sin dai primi giri ha compromesso la propria gara con un lungo, da lì in poi una serie di errori che lo hanno condotto ad un pessimo 11° posto, alle spalle non solo del compagno di squadra Andrea Dovizioso (2°), ma anche della Ducati clienti di Scott Redding (7°).

Come riportato da “Motorsport.com”, naturalmente lo scoramento per Jorge Lorenzo è tanto: “Sono deluso, non è il debutto che sognavo. Non abbiamo avuto molto tempo per provare, quindi non c’erano le migliori condizioni per esordire. In partenza ho subito recuperato 3-4 posizioni ed ero subito dietro Pedrosa e Valentino. Senza quel lungo sarei potuto restare con loro sino a metà gara, ma sicuramente non avrei tenuto il loro ritmo”.

Lorenzo cerca comunque di pensare positivo

L’analisi dello spagnolo è fredda e distaccata: “All’inizio non riuscivo a far entrare in temperatura le gomme, poi ho fatto 4-5 giri come i migliori, ma in generale non sono mai riuscito a trovare un buon ritmo. Dobbiamo pensare alle cose positive fatte in questo weekend. Non abbiamo fatto incidenti e abbiamo preso 5 punti che sono molto più di quanto hanno preso altri piloti che sulla carta erano più veloci di noi”.

Infine Jorge Lorenzo ha anche parlato del compagno di squadra: “Andrea è stato molto bravo, è rimasto concentrato e non ha commesso errori in condizioni difficili. Ha tirato fuori il meglio dalla moto riuscendo a lottare con Vinales sino all’ultima curva e questo mi ha sorpreso. Forse le condizioni odierne hanno aiutato piloti come Dovizioso e Rossi e hanno penalizzato me. Ogni tanto capita che non sia la tua giornata, ma bisogna non perdere l’ottimismo”.

Antonio Russo