Andrea Dovizioso: “Da Lorenzo si aspettavano tutti di più”

Andrea Dovizioso (©Getty Images)

La MotoGP 2017 comincia col botto per Andrea Dovizioso, il pilota italiano, infatti, si è reso protagonista di una grandissima lotta sino all’ultima curva per il primo posto con Maverick Vinales. La sua Ducati, equipaggiata da una gomma morbida e una media, si è dimostrata a livello dei top team. Dovizioso, infatti, dopo la caduta di Zarco, grazie ad una serie di sorpassi ha condotto per larghi tratti la gara sino all’avvento del pilota spagnolo della Yamaha che ha dato vita ad una battaglia nel finale.

Come riportato da “Sky Sport”, Andrea Dovizioso ha ammesso che fondamentali sono state le scelte prese in griglia: “Siamo stati bravi a scegliere la gomma giusta perché c’era molta umidità e ci aspettavamo che la gara fosse molto lenta, quindi avevamo la possibilità di usare la morbida, ma senza spingere. Sono andato davanti, poi è caduto Zarco e ho avuto modo di salvaguardare la gomma, così di arrivare a fine gara con Maverick”.

Grande difficoltà negli ultimi 5 giri

Naturalmente Andrea Dovizioso ha ammesso tutta la sua sorpresa nell’essersi ritrovato a lottare d’improvviso per il vertice: “Prima della gara non avevamo il passo per finire in lotta con Vinales. Poi grazie alle varie condizioni che abbiamo trovato abbiamo fatto bene sia dai box che io in pista. Sono riuscito a stare davanti senza strapazzare troppo la gomma”.

L’italiano ha anche parlato della lotta con Vinales e del fatto che è arrivato negli ultimi giri che non ne aveva più e riusciva a superarlo solo in rettilineo: “Io ci ho provato in tutti i modi, lui mi ha passato nel punto giusto a metà pista e ha messo tra noi quel piccolo gap che non mi ha permesso di risuperarlo in rettilineo”.

Il pilota Ducati ha anche confessato che negli ultimi giri era veramente in crisi nel cercare di difendersi da Vinales, anche se in alcuni punti la gomma rendeva ancora molto bene.

Infine, Andrea Dovizioso ha anche parlato del dualismo con Jorge Lorenzo: “Si vede che Jorge ancora non sta guidando la moto al meglio, è un campione, noi lo sappiamo, mai dire mai, da Jorge mi aspetto di tutto. Logicamente tutti si aspettavano di più”.

Antonio Russo