MotoGP Qatar, pioggia a Losail: inizio gara rinviato

(foto Twitter Repsol Honda Team)

In Qatar sul Losail International Circuit ha cominciato a piovere pochi minuti prima della partenza della gara di MotoGP. Ciò ha portato la Direzione Gara a rinviare lo start della corsa, che era stato fissato alle 21:30 locali e che è ancora slittato in seguito. Hanno tutti lasciato la griglia per tornare in pitlane, riaperta poi alle 21:15.

La stessa Race Direction ha stabilito che la gara può essere interrotta dopo tre giri in caso di pioggia forte. In tal caso verrebbero esposte le bandiere rosse e la classifica sarebbe valida, ma con punteggio dimezzato. Una situazione che non era del tutto imprevedibile, visto che già ieri l’acqua aveva fatto annullare le Qualifiche. Ad ogni modo, il GP rimane ancora a rischio.

Al rientro in pista per il riallineamento sulla griglia, i piloti non sono sembrati molto convinti dello stato dell’asfalto. Alcuni punti sono stati resi pericolosi a causa della pioggia. La sensazione è che non vogliano correre in queste condizioni. Da Sky Sport fanno sapere che adesso si aspetteranno circa 10 minuti prima di prendere una decisione definitiva. Valentino Rossi ha segnalato che soprattutto la curva 14 è molto rischiosa. In generale sembra che nella parte finale del tracciato ci siano dei problemi. Purtroppo il circuito di Losail non possiede un sistema di drenaggio adeguato, perché in Qatar non piove quasi mai e dunque non si sono preparati per tale inconveniente.

Luigi Dall’Igna, Direttore Generale di Ducati Corse, ai microfoni di Sky Sport ha detto: “Ci sono ancora tre curve bagnate. Non abbiamo cambiato gomme, siamo rimasti come prima con la media dietro. Fare due giri di warm-up, come proposto da Tardozzi, sarebbe una buona idea visto che è difficile entrare forte nelle ultime tre curve bagnate. I piloti hanno diritto di capire la pista prima di partire”. Successivamente Paolo Ciabatti, sempre a Sky Sport, ha spiegato: “Non appena la pista sarà considerata asciutta, si faranno due giri di warm-up e poi ci sarà la partenza, con 20 giri totali”.