Kimi Raikkonen: “Un grande inizio per Ferrari, non per me”

Kimi Raikkonen (©Getty Images)

Un raggio rosso ha irradiato il cielo dell’Australia questa mattina, accecando tutti, travalicando i confini e giungendo sino all’Italia. La Ferrari si riprende tutto o quasi gli era stato tolto in questi ultimi anni con una vittoria che ha il sapore della rinascita. Un Vettel stratosferico ha messo in fila tutti dimostrando di avere già un certo feeling con la nuova monoposto. Lo stesso discorso non lo si può fare per Kimi Raikkonen, che non sembra ancora in grado lottare con almeno una delle due Mercedes.

Kimi Raikkonen ha raccolto un buon 4° posto, ma sa che con questa vettura può fare sicuramente di più: “Abbiamo fatto un buon risultato rispetto agli anni precedenti. Dopo le qualifiche di ieri abbiamo capito alcune cose importanti, che metteremo in pratica già dalla prossima gara”.

Le gomme hanno dato qualche problema

A decidere il Gran Premio è stata sicuramente la minore usare dei pneumatici da parte di Ferrari rispetto a Mercedes: “Con le gomme morbide l’auto andava bene, con le ultra-morbide meno bene, la cosa non è l’ideale, ma sappiamo cosa fare per il futuro. Non ho mai avuto paura di Verstappen, su questa pista è difficile superare e poi io avevo un buon passo”.

Kimi Raikkonen poi fa una rivelazione sconcertante sulla gara: “Ho dovuto risparmiare carburante e immagino che anche altri hanno dovuto fare lo stesso. Sul finale sono stato in grado di spingere di più. Ho avuto problemi nella prima parte con le gomme”.

Il finlandese ha, infine, parlato anche del compagno di squadra: “Sebastian ha portato un successo che è importante per tutta la squadra. In tal senso è stato un buon inizio per il team. Per me, invece, è stato un inizio non certo ideale, ma almeno sono riuscito a raccogliere un po’ di punti. Rispetto ai risultati degli ultimi anni il 4° posto non è così male. L’anno è ancora lungo, dobbiamo lavorare tutti nella stessa direzione. Questa è una buona base su cui costruire”.

Antonio Russo