MotoGP Losail: la gara può essere rinviata a lunedì

Il circuito di Losail semi-allagato (©Getty Images)

Loris Capirossi, CEO di Dorna nella Direzione Gara e ispettore della Commissione sicurezza, ha spiegato le ragioni che hanno spinto alla cancellazione delle qualifiche del GP del Qatar. Le tre categorie del Motomondiale partiranno in base ai tempi combinati delle prove libere dopo che la pioggia ha causato non pochi problemi nella giornata di sabato.

Sembrava impossibile vedere la pioggia nel deserto. Eppure le previsioni instabili erano una minaccia da oltre una settimana. Non solo la pioggia, ma anche l’asfalto ha le sue responsabilità. “Il problema è più grande di quanto pensassimo, così abbiamo deciso di annullare la sessione”, ha spiegato Loris Capirossi. “Il problema è che la pista non scarica, non abbiamo alcuna zona di drenaggio, poichè in Qatar non si prevede pioggia. Stiamo pensando di fare alcune modifiche per la prossima stagione, ma ora, qui, questa è la situazione. Per quanto riguarda domani, abbiamo pensato che estendiamo il warm up per tutte le classi, di 30 minuti ciascuno. Domani dobbiamo lavorare per avere le migliori condizioni per la gara”.

Le previsioni per la domenica portano pioggia al mattino, ma negli orari di gara dovrebbe esserci una tregua. Ma il clima impazzito è incontrollabile e, in casi estremi, la gara potrebbe essere rinviata al giorno successivo. “Se ci sarà troppa pioggia sarebbe un disastro come oggi e c’è la possibilità di annullare la gara e far correre il lunedì”, ha sottolineato Loris Capirossi. Il test compiuto recentemente insieme a Franco Uncini sul bagnato ha valore relativo. ”

In caso di pioggia abbondante come al sabato il Gran Premio di Losail potrebbe slittare o addirittura essere annullato. “Quando v’è troppa acqua, siamo costretti ad annullare la sessione come a Misano un paio di stagioni fa. Dobbiamo dare ai piloti la possibilità di testare la pista, e decidere da lì… Abbiamo bisogno di guardare alla sicurezza dei piloti. Se è sicuro andiamo avanti – ha concluso Capirossi -, altrimenti viene annullata”.