F1 Melbourne, Hamilton: “Ferrari vicina”. Bottas: “Sono deluso”

Seb Vettel e Lewis Hamilton (©Getty Images)

Lewis Hamilton conferma di essere l’uomo da battere anche in questo Mondiale. Nelle qualifiche del GP di Melbourne di F1 torna ad alzare la voce e si mette in testa al gruppo. Il pilota anglocaraibico conquista la sua 62esima pole, la sesta all’Albert Park, la quinta consecutiva dal GP del Texas dell’anno scorso.

L’addio di Nico Rosberg spiana la strada verso il quarto titolo in carriera. Ma dovrà vedersela non solo con il nuovo regolamento, ma anche con le Rosse di Maranello che sembrano aver assottigliato il gap. “E’ la mia 11esima gara qui, la prima volta sembra ieri – ha ammesso Lewis Hamilton in conferenza stampa -. Era nel 2007 ed è stata un’avventura fantastica finora. Sono fiero del mio team, questo cambiamento di regole è stato molto importante ed è una sfida enorme per tutti. I ragazzi hanno lavorato sodo per avere la macchina che abbiamo visto oggi. Anche Valtteri ha fatto un lavoro fantastico per essere la sua prima sessione di qualifiche con Mercedes. Non vedo l’ora inizi la gara, siamo molto vicini alla Ferrari e quest’anno sarà una gara molto ravvicinata”.

Quarta posizione in griglia per Valtteri Bottas che non delude le aspettative e si è visto soffiare la prima fila da Vettel. Un quarto posto che non può renderlo soddisfatto. “Il terzo posto non è l’ideale, in generale non sono contento del risultato. Sono fiero di quello che ha fatto il team ancora una volta con questa macchina. Ho visto solo una piccola parte della preparazione ed è bellissimo vedere come il lavoro abbia pagato e siamo davanti. Quest’anno sembra che siamo più vicini, ma non ho fatto un giro perfetto e non sono soddisfatto. La giornata che conta è domani, nelle partenze siamo riusciti ad andare molto bene, quindi speriamo di poterci ripetere e portare a casa un bel bottino”.