Dubai, Bugatty Veyron l’auto della polizia più veloce del mondo

photo Twitter

Se vi capita di vedere sfrecciare una Bugatti Veyron con i colori della polizia probabilmente vi trovate a Dubai. La vettura in questione ha una velocità massima dichiarata di 407 km/h e proprio per questo è considerata l’auto della polizia più veloce del mondo. La macchina francese non è l’unica super-car presente tra le fila delle forze dell’ordine di Dubai. Nella città degli Emirati Arabi sono, infatti, già presenti altri 14 bolidi.

Oltre alla splendida Bugatti Veyron, infatti, la polizia di Dubai può anche vantare un’edizione limitata di Aston Martin One-77, una Lamborghini Aventador e una Ferrari FF. L’idea di dotare le forze dell’ordine di super-car nasce nel 2013, le vetture in questione vengono utilizzate più per marketing che per questioni operative. Entro il 2030 c’è in cantiere l’idea di dotare un quarto della flotta di auto della polizia di vetture ibride.

Bugatti Veyron, anche l’Italia fa la sua parte

L’Italia in questo si difende bene, infatti, dietro alla Bugatti Veyron di Dubai c’è la Lamborghini Gallardo LP560-4, in dotazione alla polizia del nostro paese. La polizia degli Emirati Arabi è colorata di bianco e verde. La Bugatti Veyron è stata prodotta dal 2005 al 2015 e può vantare le seguenti dimensioni: 4466 mm di lunghezza, 1998 mm di larghezza, 1226 mm di altezza, 2710 mm di passo e 1880 kg di massa a vuoto.

Tale vettura prende il nome da Pierre Veyron, pilota francese, che nel 1939 vinse la 24 Ore di Le Mans proprio a bordo di una Bugatti. La Veyron monta un W16 di 7993 cm³ di cilindrata. Il propulsore è sovralimentato da 4 turbocompressori e riesce ad erogare ben 1001 CV. L’auto riesce a passare da 0 a 100 in 2,5 secondi.

L’auto, inoltre, raggiunti i 220 km/h, modifica in automatico il proprio assetto e rialza lo spoiler posteriore per aumentare la tenuta di strada. La velocità massima della Bugatti Veyron è limitata elettronicamente a 375 km/h, ma è possibile toccare i 407 inserendo una seconda chiave a veicolo spento in una fessura di colore rosso, in prossimità della chiusura dello sportello.