Kevin Schwantz: “Con questo Vinales, Rossi addio a fine anno”

Valentino Rossi (©Getty Images)

Sono decisamente tempi duri per Valentino Rossi. Il pilota della Yamaha soffre maledettamente questa moto e soprattutto il suo nuovo compagno di squadra, quel Maverick Vinales che tanto ha impressionato sinora in tutti i test. Lo spagnolo dopo la splendida stagione a bordo della Suzuki è finalmente approdato in un top team e sta dimostrando tutto il suo valore. Da par suo il Dottore sembra non riuscire a trovare il set up corretto.

Valentino Rossi attualmente ha un contratto di 2 anni con Yamaha, il che fa pensare che l’addio al Motomondiale non avverrà prima del 2018, ma c’è chi la pensa diversamente. Come riportato da “Motorsport.com”, infatti, il campione del mondo 500 del 1993, l’americano Kevin Schwantz, che trionfò all’epoca su una Suzuki pensa proprio che questo potrebbe essere per il Dottore l’anno dei saluti.

Kevin Schwantz: “Valentino deciderà a metà stagione”

Schwantz ha, infatti, dichiarato: “Rossi sta dicendo che vuole correre la 24 Ore di Le Mans e fare tante altre cose che non sono ancora sulla lista dei suoi successi. Sembra quasi come se stesse preparando se stesso al ritiro. Io penso proprio che se Maverick lo surclasserà ad ogni weekend, lui a fine anno lascerà”.

L’americano pensa proprio che Valentino Rossi abbia tante attività di cui occuparsi e che quindi tra squadra corse, Academy, ranch e collezionismo ci sia sempre meno spazio per l’attività agonistica. Ancora sul ritiro ha poi rincarato la dose: “A me piacerebbe vederlo ancora in pista per altri 2 anni, ma se prendi 2-3 decimi al giro dal tuo compagno di squadra è difficile continuare”.

Sul campionato, invece, la pensa così: “Credo che Valentino prenderà una decisione a metà campionato. Secondo me la classifica finale sarà la seguente: Vinales, Marquez e Rossi in questo ordine. In ogni caso Rossi con la sua costanza può fare la differenza e con un po’ di fortuna potrebbe ritrovarsi a lottare per il titolo”.

Antonio Russo