F1 Melbourne, Lewis Hamilton: “E’ stato perfetto al 99%”

Lewis Hamilton
Lewis Hamilton a Melbourne (©Getty Images)

All’Albert Park di Melbourne Lewis Hamilton parte subito in testa con il miglior crono di 1’23″620. Il vicecampione in carica è stato l’unico a scendere sotto il muro di 1’24”, ma non è ancora pienamente soddisfatto. Mette alle spalle le Ferrari e il compagno di box, appare di buon umore davanti ai giornalisti seppur ancora non appagato.

“E’ stato perfetto al 99 per cento”, ha detto il pilota Mercedes. “E’ bello essere di nuovo in Australia e sono super felice di essere al volante della macchina, soprattutto dopo l’inizio forte! Dopo aver accusato qualche problema a Barcellona, ​​non sapevamo se avremmo avuto le stesse preoccupazioni qui”. Invece le nuvole dei test invernali sono state subito spazzate via con il primo giorno di prove libere in Australia. “È molto incoraggiante, abbiamo avuto la macchina dove volevamo”.

Resta la Freccia d’Argento la monoposto da battere. “Mi sento alla grande, sono contento e felice del lavoro fatto in questo week-end. Quando senti che la macchina va come deve andare è un’emozione travolgente. E’ stata una risposta importante dopo i test – ha detto Lewis Hamilton -. Finora, abbiamo mostrato una buona prestazione, sia in assetto da gara sia sul giro veloce. E abbiamo fatto tutto ciò che ci eravamo prefissati. Le gomme andavano davvero bene oggi”.

Ma prima di cantare vittoria meglio attendere le qualifiche di domani. Soprattutto per capire quanto potranno essere insidiose le Rosse di Maranello. “Non sapevamo dove ci troviamo. Sapevamo fin dalle prime prove libere che la Ferrari non aveva ancora mostrato il massimo. Nella seconda sessione sono stati poi improvvisamente veloce. Domani avremo un quadro più chiaro dei veri rapporti di forza”.

Toto Wolff è soddisfatto del crono di Hamilton, ma preferisce attendere le qualifiche di domani prima di tirare un sospiro di sollievo dopo i timori invernali. “E’ importante per noi perchè a Barcellona avevamo molti punti interrogativi – ha detto il team manager a Sky Sport -. Mezzo secondo più veloce delle Ferrari? Aspettiamo le qualifiche”.