Piove sul Qatar, la MotoGP cambia orario?

photo Facebook

Il meteo promette capricci nel week-end del Gran Premio in Qatar. Giovedì e venerdì è prevista pioggia abbondante, sabato e domenica tempo variabile. La MotoGP 2017 comincia all’insegna dell’adrenalina e dei colpi di scena. Non si esclude di spostare la gara di MotoGP alla luce del sole stravolgendo i programmi televisivi.

La settimana scorsa il maltempo ha stravolto il lavoro dei test Moto2 e Moto3. Adesso le previsioni preannunciano pioggia per tutto il fine settimana. La pioggia nel deserto era inimmaginabile fino a poco fa, ma succede anche questo nel Motomondiale. L’ultimo episodio del genere avvenne nel 2009, quando il GP fu rinviato per pioggia al giorno dopo. Da quest’anno la Dorna ha stabilito che si correrà sotto la luce dei riflettori anche in caso di pioggia. Poi la Direzione Gara ha corretto il tiro lasciando la decisione finale ai piloti.

Qui Michelin ha portato per la prima volta le gomme da bagnato, ma nessun pilota le ha mai testate a Losail. Il rischio è che i riflessi della luce artificiale possano creare problemi alla sicurezza dei piloti. Un rischio che dovrà essere assottigliato al minimo, forse spostando la gara alla luce del sole. Si tratta di una semplice ipotesi, tutto dipenderà dall’evolversi del meteo.

“Michelin e Dunlop hanno portato gomme da bagnato – ha detto il direttore di gara Mike Webb in un’intervista a Speedweek.com -. Ma non decideremo di correre sotto la pioggia prima di avere provato sul bagnato e senza che la Commissione per la sicurezza dia la sua approvazione. Dobbiamo naturalmente essere pronti per la pioggia. Se piove ascolteremo le opinioni dei piloti. Poi ci sarà da discutere e decidere”. I team sono stati informati dell’eventualità di correre di giorno. Ma accordarsi in poche ore sarà semplice?

L.C.