Valentino Rossi: “Vinales accelera prima e frena dopo di me”

 

La prima conferenza della stagione 2017 in Qatar alza il sipario sulla MotoGP. Valentino Rossi appare calmo fuori, nervoso dentro. I test invernali hanno messo in evidenza i ritardi personali, perchè sulla Yamaha M1 non c’è nulla da dire, considerando i tempi migliori del compagno di squadra.

Sarà un week-end difficile per il Dottore, dove la pioggia potrebbe riservare molte sorprese. “Come tutti gli altri piloti spero che non piova, qui non è normale. La settimana scorsa nei test Moto2 e Moto3 ha piovuto, c’è stato vento forte e sabbia in pista. Non sappiamo quello che potrebbe accadere in caso di pioggia – ha sottolineato il Pesarese -. Noi tutti speriamo di non dover correre sul bagnato, perchè non abbiamo molta esperienza su questo circuito. Speriamo che le previsioni siano sbagliate”.

Aldilà del meteo sarà un Gran Premio complicato per Valentino Rossi, ancora alle prese con la ricerca del giusto assetto. Molto potrebbe dipendere dalla scelta delle gomme Michelin, che qui ha portato tre mescole da asciutto. “Il livello visto nei test è altissimo, più dell’anno scorso. Possiamo avere sette-otto piloti che possono lottare per vincere il campionato. Noi dovremmo cercare di restare attaccati al gruppo – ha aggiunto il Dottore -. Vengo da un inverno difficile, non sono mai stato forte, ho sofferto un po’ per trovare il feeling giusto, devo lavorare ancora per migliorare. A partire da domani inizia una nuova lunga stagione”.

A destare preoccupazioni è il ritmo incredibile di Vinales sin dal primo test con la Yamaha M1. “Maverick ha fatto un’ottima prestagione, si è rivelato veloce su tutte le piste, non solo con il miglior giro, ma con un grande passo gara. Quindi sarà forte sicuramente”. Qual è la causa della differenza di prestazioni tra le due Yamaha? “Lui apre il gas prima di me e frena dopo. Non c’è nulla di tanto particolare. Riesce a fare le curve più velocemente – ha concluso Valentino Rossi -. Questo è il problema”.