MotoGP, Valentino Rossi arriva armato in Qatar (VIDEO)

Valentino Rossi (@Getty Images)

Valentino Rossi è in un momento davvero particolare della sua carriera. Dopo anni di dominio assoluto in MotoGP, infatti, è da un po’ che il Dottore sembra un po’ in sopraffiato nel rincorrere i suoi colleghi più giovani. In particolar modo, in questo pre-campionato è sembrato sin troppo distante dal nuovo compagno di squadra Maverick Vinales, da molti indicato come il principale indiziato alla vittoria del titolo mondiale.

Il 2017 si preannuncia per Valentino Rossi un anno molto duro, con tanti avversari da affrontare. Oltre al suo nuovo compagno di squadra, infatti, c’è da tenere d’occhio il solito Marc Marquez, che con costanza in questi ultimi anni ha già vinto ben 5 titoli mondiali in tutto.

Intanto però, prima dell’avvio della stagione 2017, Valentino Rossi si è dedicato allo Skeet, con il bronzo olimpico a Londra 2012, Nasser Al-Attiyah, nativo proprio del Qatar, lo stato che ospiterà il primo Gran Premio della stagione 2017.

Valentino Rossi, buon risultato per un principiante

Nasser Al-Attiyah è quello che si può definire uno sportivo a tutto tondo. Nella sua lunga carriera, infatti, ha partecipato a svariate gare di rally in più di una categoria. Inoltre è stato protagonista anche di diverse competizioni di tiro a volo nella categoria skeet, tanto da arrivare ai giochi olimpici di Londra 2012. Anche nel rally inoltre si è distinto per molti prestigiosi risultati.

Nasser Al-Attiyah ha cercato di insegnare a Valentino Rossi le tecniche di base dello sport nel quale lui è praticamente un campione. Il Dottore ha rotto due piattelli, non male per un principiante. Da par suo il bronzo olimpico ha cercato di fare il possibile per insegnare all’italiano almeno i rudimenti del suo sport, non è da escludere che in futuro il 9 volte campione del mondo del Motomondiale non possa ricambiare il favore scorrazzando a bordo di una Yamaha.

Antonio Russo