Valentino Rossi: “Accordo con Vinales, quest’anno vinco io” (VIDEO)

Valentino Rossi (©Getty Images)

Valentino Rossi ha salutato l’eterno rivale Jorge Lorenzo, che ha lasciato la Yamaha per approdare in Ducati. Al suo posto però ha trovato un avversario altrettanto ostico. La casa giapponese, infatti, si è accaparrata il miglior talento espresso dalla MotoGP 2016, quel Maverick Vinales, che l’anno passato ha tanto impressionato a bordo della sua Suzuki. Lo spagnolo, infatti, nella scorsa stagione ha colto il primo successo in carriera nella classe regina del Motomondiale nel Gran Premio di Gran Bretagna.

L’appuntamento per l’inizio della MotoGP 2017 è fissato per il prossimo weekend. Intanto però la coppia Yamaha si diverte in eventi promozionali e altro. Sulla pagina ufficiale Facebook di Movistar MotoGP è apparsa una curiosa clip di presentazione di un’intervista doppia con Valentino Rossi e Maverick Vinales, che verrà trasmessa dal canale tematico del famoso operatore telefonico.

Maverick Vinales: “Il titolo a Rossi credo sia difficile”

Dallo spot riusciamo subito a carpire qualche battuta dei due, si parte subito con Vinales, che interrogato su chi sarà il suo compagno di squadra risponde: “Spero sia Valentino Rossi”. Poi arriva la domanda se questo è l’anno buono per vedere il Dottore trionfare per la decima volta in carriera e anche in questo caso la risposta dello spagnolo è netta: “Credo sia difficile”.

Quando, invece, è il turno di Valentino Rossi, il Dottore ci strappa subito una risata, infatti, si rivolge così nei confronti di Vinales: “Ci possiamo mettere d’accordo, magari quest’anno vinco e il prossimo lo vince lui così siamo tutti contenti”. Poi ancora nei confronti del pilota spagnolo ex Suzuki: “Vai piano mi raccomando, guarda che io sono vecchio”.

L’impressione in ogni caso è che tra i due piloti Yamaha ci sia un buon rapporto di rispetto reciproco, anche se per avere la prova del nove dovremo aspettare le gare e le prima scaramucce in pista, che sicuramente ci saranno visto il talento dei due piloti.

Antonio Russo