Marc Marquez: “Voglio sempre vincere. Rossi? Ci rispettiamo”

Marc Marquez Valentino Ross
Marc Marquez e Valentino Rossi (©Getty Images)

Marc Marquez è il nuovo fenomeno della MotoGP. Anche se, parlare di ‘nuovo’ per un pilota che ha vinto due titoli nei suoi due primi anni in MotoGP e che in quattro stagioni nella top class del Motomondiale ne ha vinti già tre, può sembrare qualcosa di superato.

Però è senza dubbio lo spagnolo in questo momento storico della categoria il miglior pilota. I numeri e i mondiali vinti lo testimoniano. Sicuramente ci sono avversari molti forti a cui deve badare, su tutti Jorge Lorenzo e Valentino Rossi, oltre alla ‘novità’ Maverick Vinales e ai possibili ousider come Andrea Dovizioso, Dani Pedrosa e Andrea Iannone. Però è lui il punto di riferimento della MotoGP, l’uomo da battere. Il suo talento è indiscutibile e la sua crescita nel 2016 è stata evidente. Da rider aggressivo e a volte oltre i limiti, si è trasformato un pilota abile a ragionare e a sfruttare al meglio ogni situazione in cui non era magari favorito. Meno irruenza e più intelligenza sono state le chiavi per vincere l’ultimo titolo.

Marc Marquez su Valentino Rossi e non solo

Nel libro ‘A 300 per hora’, scritto da due giornalisti di Catalunya Radio, anche Marc Marquez è stato tra i piloti intervistati. Ha parlato del suo atteggiamento in pista, divenuto più razionale che in passato: “Come pilota cerco sempre di vincere, non posso farne a meno. Nel 2016 ho dovuto trattenermi un po’, perché le cose non erano facili all’inizio della stagione. E questo è il punto debole che penso potrebbe essere migliorato e dove ho migliorato molto”.

I progressi fatti l’anno scorso sono stati evidenti. Solo nel finale di campionato, a titolo MotoGP conquistato, ha rischiato di più in gara ed è tornato a cadere. Ma nonostante una condotta più ragionata, il fenomeno di Cervera non intende snaturarsi troppo e punta sempre al massimo: “Voglio vincere nel 2017, questo è quello che voglio. Non guardare le statistiche, i numeri”.

Nel 2015 Marquez è stato protagonista di un aspro duello con Valentino Rossi. Qualcosa che è andato oltre certi limiti, sia in pista che fuori. Non una bella pagina della MotoGP e ciascuno dei due protagonisti ha le proprie percentuali di responsabilità. In merito al rapporto con il Dottore, Marc si è così espresso: “Ho detto tutto quello che avevo da dire. Abbiamo un rapporto professionale e rispettoso, questa è la cosa più importante”. Il centauro di Tavullia, comunque, è tornato a punzecchiarlo poco tempo fa in riferimento a quanto successo due anni fa. Lui non ha dimenticato, mentre il pilota Honda sì.

 

Matteo Bellan (segui @TeoBellan su Twitter)